Esami durante la gravidanza

Esami durante gravidanza sono molto importanti in quanto forniscono un modo per monitorare il nascituro nella sua crescita e sviluppo. Di seguito troverete una panoramica e una breve spiegazione degli esami più importanti durante gravidanza. For ulteriori informazioni, in ciascuna sezione troverai un collegamento all'articolo principale sulla rispettiva malattia.

Esame iniziale

Controlli regolari durante gravidanza sono necessari per identificare i rischi di gravidanza in una fase precoce e per trattarli se necessario. Durante l'esame iniziale, alla donna incinta viene rilasciato il pass di maternità. Questo documenta tutti gli esami e gli eventi importanti durante la gravidanza.

È possibile inserire fino a due gravidanze in un pass di maternità. L'esame iniziale include una discussione dettagliata tra la donna incinta e il ginecologo responsabile. Durante questa conversazione vengono discusse eventuali malattie della donna incinta e del suo ambiente familiare.

Se ci sono gravidanze passate, il medico chiederà anche di loro e di eventuali complicazioni. Successivamente, vengono discusse le circostanze sociali della donna incinta e la sua professione in modo che il medico possa valutare se queste rappresentano un rischio per la gravidanza. In molti casi, durante l'esame iniziale, la donna incinta viene consigliata anche su argomenti come l'alimentazione, influenza vaccinazione e test HIV.

Inoltre, la data di nascita viene calcolata con l'aiuto delle informazioni della donna incinta e del ultrasuono. Come parte dell'esame iniziale, dovrebbe essere effettuato anche un esame ginecologico dettagliato. Una valutazione dei genitali interni viene eseguita utilizzando lo speculum.

Nelle prime fasi il medico può riscontrare una colorazione bluastra del vaginale membrana mucosa, che è un segno di gravidanza. Inoltre, al termine della regolazione dello speculum viene prelevato uno striscio, che viene elaborato in laboratorio. Tra le altre cose, il materiale tissutale viene esaminato per la diagnosi precoce di cancro e per l'infezione da clamidia.

La clamidia lo sono batteri e può, se non trattata in anticipo, essere trasmessa al neonato e provocare varie infezioni, come polmonite. Questo è seguito da una palpazione del utero, tube di Falloppio ed ovaie. Durante questo esame, le dimensioni, la posizione e la consistenza del utero vengono valutati.

Dalla 6a settimana di gravidanza in poi, il utero può essere palpato ingrandito e appare più rilassato rispetto a un utero non gravido. Successivamente, il cervice viene valutato mediante palpazione. Questo è importante per determinare se il file cervice si è aperto prematuramente, il che richiederebbe un rapido intervento.

Durante l'esame si presta attenzione alla lunghezza del cervice e la sua consistenza, tra le altre cose. Puoi trovare informazioni dettagliate su questo argomento in Visita ginecologicaDurante la visita iniziale, certo sangue vengono eseguiti i test. I risultati o l'esecuzione dei test vengono registrati nel passaporto della madre.

In primo luogo, la sangue vengono determinati il ​​gruppo e il fattore Rhesus della donna incinta. Nel caso di donne Rhesus negative, potrebbe essere necessaria la cosiddetta profilassi Rhesus, quindi è importante determinare il fattore Rhesus. Inoltre, viene eseguito un cosiddetto test di screening degli anticorpi.

Il test di screening degli anticorpi viene ripetuto tra la 24a e la 27a settimana di gravidanza. Un anticorpo è una proteina che si lega a determinate caratteristiche superficiali di sangue cellule, per esempio. Il test viene utilizzato per determinare se anticorpi sono presenti nel sangue delle donne in gravidanza che potrebbero legarsi alle cellule del sangue del feto.

Il emoglobina anche il contenuto del sangue viene determinato ad ogni appuntamento di screening. Emoglobina è il pigmento rosso sangue che trasporta l'ossigeno nel sangue. Il emoglobina il contenuto può fornire informazioni sul fatto che anemia è presente.

Devono essere osservati livelli bassi e il ginecologo deve considerare se sono necessarie ulteriori procedure diagnostiche per determinare la causa di anemia. Utilizzando il campione di sangue prelevato alla prima visita, vengono eseguiti degli esami in laboratorio per verificare la presenza di patogeni nocivi. Un test di screening per l'agente eziologico di sifilide Inoltre, viene determinato se esiste un'immunità sufficiente a rosolia, poiché un'infezione durante la gravidanza comporta rischi per il feto.

Se, alla 32a settimana di gravidanza, ci sono dubbi sul fatto che vi sia sufficiente immunità a epatite B, viene determinata una proteina nel sangue che si trova sulla superficie del l'epatite B virus. Se il test è positivo, il neonato deve essere vaccinato contro questo virus subito dopo la nascita. Oltre a questi test prescritti, è possibile eseguire altri test.

Il ginecologo dovrebbe consigliare a ogni donna incinta in merito a un Test HIV e dovrebbe anche documentarlo nella cartella della maternità. La donna incinta decide se eseguire il test. Per le donne in gravidanza che hanno contatti regolari con i gatti, si consiglia di eseguire un test per toxoplasmosi, perché l'agente patogeno può essere trasmesso all'uomo tramite le feci di gatto e anche la carne cruda.