Epatite

infiammazione del fegato, infiammazione del parenchima epatico, epatite virale, epatite autoimmune, epatite tossica

Definizione

Per epatite il medico comprende un infiammazione del fegato, che può essere causato da una varietà di influenze dannose per le cellule del fegato come virus, tossine, processi autoimmuni, farmaci e cause fisiche. Le varie epatiti causano fegato distruzione cellulare e immigrazione di cellule infiammatorie nel fegato. I sintomi caratteristici possono essere un ingrandimento del fegato con capsula epatica dolore e lo sviluppo di itterizia (ittero). La gravità dei sintomi varia da condizioni lievi, quasi prive di sintomi a fulminanti fegato fallimento.

Classificazione dell'epatite

L'epatite può essere suddivisa in diversi modi:

  • All'inizio puoi dividerli in base alla loro progressione: l'epatite acuta mostra un decorso breve (<6 mesi). L'epatite cronica ha un decorso lungo (> 6 mesi) e, per definizione, ha a tessuto connettivo cicatrici (fibrose) del tessuto epatico all'esame istologico.
  • Classificazione per causa (eziologia, patogenesi): Epatite infettiva: virale (epatite A, B, C, ecc.) Epatite tossica: epatite alcol-tossica, indotta da farmaci, epatite indotta da farmaci ed epatite da avvelenamento Epatite autoimmune: AIH (epatite autoimmune), PSC (colangite sclerosante primaria), PBC (cirrosi economica primaria) Epatite ereditaria congenita Emocromatosi, malattia di Wilson, deficit di α1-tripsina, infiammazione granulomatosa (sarcoidosi) Epatite fisica: epatite dopo radiazioni, epatite dopo danno epatico Malattie extraepatiche: epatite congestizia nell'insufficienza cardiaca, epatite nel fegato grasso (steatoepato) dotti biliari (colangite)
  • Classificazione secondo criteri istologici: l'epatite acuta è caratterizzata da un aumento delle cellule di Kupffer, singola cellula necrosi, epatociti gonfiati e infiltrazione di cellule infiammatorie. L'epatite cronica è caratterizzata da cicatrici fibrose e perdita della tipica struttura del fegato. Nell'epatite fulminante si trovano le cosiddette necrosi a ponte (confluenti) (tessuto epatico morto).

Il virus dell'epatite

Virologia, la scienza di virus, distingue diversi agenti patogeni dell'epatite. Questi prendono il nome dall'alfabeto dalla A alla E e hanno caratteristiche diverse:

  • Epatite A (HAV): trasmissione fecale-orale attraverso cibo / acqua contaminati, principalmente nei paesi in via di sviluppo, nelle regioni mediterranee e nei tropici; nessuna cronologia
  • Epaitite B (HBV): trasmissione attraverso rapporti sessuali, ferite da puntura d'ago, dalla madre al neonato durante il parto; decorso cronico possibile nel 5% delle infezioni
  • Epatite C (HCV): via di trasmissione sconosciuta nel 40% dei casi, trasmissione per ferite da punture di aghi, aghi spaccati nei tossicodipendenti, durante il parto, durante i rapporti sessuali; cronicità nel 50-85% dei casi; decorso dell'infezione spesso senza sintomi
  • Epatite D (HDV): trasmissione attraverso rapporti sessuali, ferite da aghi, durante il parto; infezione possibile solo in connessione con infezione da epatite B.
  • Epatite E (HEV): trasmissione fecale-orale, attraverso cibo / acqua contaminati; nelle donne incinte, i corsi gravi possono verificarsi molto più frequentemente e diventare pericolosi per la vita della madre e del bambino; possibile cronologia dopo trapianto di organi

Il periodo di incubazione è definito come il tempo che intercorre tra l'ingresso di un agente patogeno nell'organismo e l'insorgenza di una corrispondente malattia con i suoi primi sintomi. Il periodo di incubazione di a epatite A l'infezione è compresa tra 14 e 50 giorni a seconda della fonte.

Il periodo di incubazione di a epatite E l'infezione è relativamente lunga ed è compresa tra 14 e 70 giorni. Queste due infiammazioni epatiche mostrano un percorso di trasmissione simile e anche le stesse caratteristiche del virus sopra menzionate, il che porta infine al periodo di incubazione comparabile. Epatite B può avere un periodo di incubazione da 1 a 6 mesi, come può epatite D, che è correlato ad esso.

Il epatite C ha un periodo di incubazione di circa 8 settimane. Epatite A offre infiammazione del fegato causata dal virus dell'epatite A. È la forma più comune di “epatite acuta” - acuta significa che in tutti i soggetti colpiti guarisce dopo poche settimane, in alcuni casi dopo pochi mesi, e non diventa cronica. La maggior parte dei turisti nei paesi del sud con cattive condizioni igieniche si ammalano di epatite A dopo aver ingerito il virus tramite acqua contaminata o cibo contaminato.

Prima di un viaggio programmato, i vacanzieri dovrebbero quindi chiedere al medico di famiglia se a vaccinazione contro l'epatite A. è consigliato per il paese di destinazione. L'epatite A inizia tipicamente durante o subito dopo il soggiorno all'estero con sintomi che ricordano influenza e / o problemi gastrointestinali. Sintomi dell'epatite A includono affaticamento, dolore agli arti, spesso in combinazione con perdita di appetito, nausea or dolore nel fegato.

Questi sintomi di solito durano circa 1 settimana e possono essere interpretati erroneamente dal medico e dal paziente come un semplice raffreddore, influenza o infezione gastrointestinale. Nel corso della malattia può manifestarsi la tipica colorazione gialla degli occhi o della pelle, per cui uno scolorimento degli occhi è solitamente il primo a essere notato. Inoltre, l'urina diventa spesso più scura e il prurito della pelle ovunque.

In molte persone, soprattutto nei bambini, l'epatite A non causa alcun sintomo e può quindi passare del tutto inosservata. Solo molto raramente l'epatite A progredisce gravemente. Per lo più è innocuo e guarisce dopo un breve periodo di malattia senza conseguenze.

Lascia un'immunità permanente. Epatite B è causato dal virus dell'epatite B. Si manifesta principalmente attraverso sintomi causati da danni al fegato, ma può colpire anche altri organi come la pelle o Giunti.

Epatite B viene solitamente trasmessa attraverso contatti sessuali in paesi con un'alta prevalenza di infezione, ma può anche essere trasmessa per assorbimento diretto del virus nel sangue. I tossicodipendenti in particolare sono a rischio qui usando aghi contaminati. È anche possibile la trasmissione da madre a figlio prima o durante il parto.

ed trasmissione dell'epatite B Il virus è più diffuso in Africa centrale e Cina. L'epatite B è l'epatite più comune al mondo. Dopo l'infezione con il virus, la malattia di solito si manifesta entro poche settimane - in casi eccezionali, tuttavia, possono essere necessari sei mesi prima che compaiano i primi sintomi.

Tuttavia, in 2/3 delle persone infette, il virus dell'epatite B non provoca sintomi e passa completamente inosservato. Il virus viene eliminato dal corpo e non può più causare la malattia. Se si verificano i sintomi della malattia da epatite B, la malattia di solito inizia come qualsiasi epatite causata da virus con influenza-come sintomi come stanchezza e stanchezza o sintomi simili a un'infezione gastrointestinale, come nausea, diarrea ed perdita di appetito.

Successivamente, come è tipico di molte malattie del fegato, la pelle e gli occhi possono diventare giallastri. Questo ingiallimento è spesso accompagnato da prurito dell'intera pelle e oscuramento delle urine. In una piccola percentuale delle persone colpite che mostrano sintomi, il sistema immunitario non è in grado di eliminare il virus dal corpo.

Questa è chiamata persistenza del virus. La persistenza del virus può passare inosservata e senza sintomi. Le persone colpite sono esteriormente sane.

In circa 1/3 dei casi, tuttavia, si attiva e mantiene un permanente infiammazione del fegato, che varia da persona a persona. Quest'ultima è nota come epatite cronica B. Dopo anni, questo porta a cirrosi epatica.

Il tessuto epatico viene distrutto, sostituito da tessuto connettivo e il fegato perde la sua funzione. In media, cirrosi epatica può essere rilevato in un paziente su cinque dopo 10 anni. Inoltre, fegato cancro può svilupparsi nel fegato malato dopo anni.

Una terapia causale che attacca il virus viene solitamente utilizzata solo quando il virus causa l'epatite cronica B. Da un lato, i farmaci vengono utilizzati per attivare il proprio paziente sistema immunitario, d'altra parte, i farmaci vengono utilizzati per sopprimere e combattere il virus stesso. Di solito vengono somministrati per almeno sei mesi, in alcuni pazienti più a lungo.

Nella maggior parte dei casi, l'epatite cronica non può essere completamente curata con i farmaci oggi disponibili. Tuttavia, il virus può essere soppresso in modo permanente a tal punto che malattie secondarie - cirrosi epatica e fegato cancro - può essere prevenuto vaccinazione contro l'epatite B. è consigliato per ogni bambino in Germania oggi. Protegge in modo molto affidabile contro un'infezione quando risponde.

Epatite C è l'infiammazione del fegato dopo la trasmissione e l'infezione da virus dell'epatite C.. Nei paesi occidentali il virus di solito entra nel corpo attraverso la "condivisione dell'ago". Questo è l'uso ripetuto e la condivisione di un ago per iniettare farmaci in un vena.

Significativamente meno spesso il virus viene trasmesso sessualmente attraverso le mucose. Anche la trasmissione da madre a figlio prima o durante la nascita gioca un ruolo. Il virus è più diffuso in alcune parti dell'Africa.

In Europa, fino al 2% di tutte le persone lo sono epatite C portatori di virus. Un'infezione con il epatite D il virus può manifestarsi solo contemporaneamente a un'infezione da epatite B (infezione simultanea) o in persone che sono già portatrici del virus dell'epatite B. Il epatite D il virus non può riprodursi senza parti del virus dell'epatite B.

Ciò significa che una vaccinazione efficace contro l'epatite B protegge anche dall'epatite D. Simile al virus dell'epatite C., il virus viene solitamente trasmesso tramite iniezioni venose di farmaci con aghi contaminati. Se una persona viene infettata contemporaneamente da entrambi i virus, l'epatite risultante ha spesso un decorso grave. Le persone colpite si sentono molto flaccide e il fegato è gravemente infiammato.

Spesso si verifica l'ingiallimento degli occhi e della pelle. Nel 95% dei casi, tuttavia, la malattia progredisce solo brevemente e poi guarisce completamente. Se i pazienti con epatite B vengono ulteriormente infettati dal virus dell'epatite D, il fegato viene spesso danneggiato più rapidamente.

Dopo alcuni anni, questo può portare a cirrosi epatica senza una terapia adeguata. Come l'epatite A, epatite E è un'infiammazione del fegato che dura solo poche settimane. Viene trasmesso da epatite E virus.

Gli agenti patogeni vengono solitamente ingeriti dai vacanzieri in Asia, Medio Oriente o Centro e Nord Africa attraverso l'acqua potabile contaminata. Tuttavia, in questi paesi il virus può entrare nel corpo anche dopo il contatto con animali come maiali e pecore o mangiando la carne cruda di questi animali. Come l'epatite A, la malattia inizia tipicamente con sintomi come disturbi simil-influenzali e / o gastrointestinali.

Seguito da grave affaticamento e ingiallimento degli occhi e della pelle. Normalmente guarisce senza conseguenze. Un caso speciale sono le donne incinte che soffrono di epatite E. Fino al 20% dei casi, la malattia progredisce gravemente qui e può essere pericolosa per la vita nonostante un buon trattamento in ospedale. Pertanto le vacanziere incinte sono incoraggiate a consultare un medico il prima possibile in caso di sintomi sopra menzionati.