Valsartan: effetto, applicazioni, effetti collaterali

Come funziona Valsartan

Valsartan blocca i recettori (punti di ancoraggio) dell'ormone angiotensina-II – più precisamente i recettori AT-1, il che significa che l'ormone non può più esercitare il suo effetto. Ciò impedisce un aumento della pressione sanguigna e quindi allevia il cuore e i reni.

L'equilibrio salino e idrico nel corpo umano è regolato dal sistema ormonale RAA (sistema renina-angiotensione-aldosterone). Allo stesso tempo, anche la pressione sanguigna viene regolata tramite il RAAS.

L'angiotensina II è uno degli ormoni di questo sistema. Quando si lega ai suoi recettori all’interno dei vasi sanguigni, i vasi si restringono e la pressione sanguigna aumenta. Nei reni sono presenti anche i recettori dell’angiotensina II. In questo caso l'ormone garantisce che nelle urine venga rilasciata meno sale, il che significa che nel corpo rimangono più sale e quindi acqua. Ciò aumenta anche la pressione sanguigna.

Assorbimento, degradazione ed escrezione

Nel corpo, circa un quinto della quantità di principio attivo viene metabolizzato in prodotti di degradazione inattivi, il resto viene escreto immodificato. L'escrezione avviene in gran parte attraverso la bile nelle feci. Circa sei ore dopo l'ingestione, metà della quantità somministrata è stata escreta.

Quando si usa valsartan?

Valsartan è approvato per il trattamento di:

  • Alta pressione sanguigna
  • recente infarto
  • insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca)

Come viene utilizzato Valsartan

La forma più comune di valsartan sono le compresse orali. Per i pazienti che hanno difficoltà a deglutire o sono alimentati con sonda, sono disponibili soluzioni orali.

Il dosaggio dipende in gran parte dall'area di applicazione e solitamente è compreso tra 80 e 160 milligrammi una volta al giorno. Il dosaggio massimo è di 320 milligrammi. A volte questa dose giornaliera è anche divisa in due assunzioni (mattina e sera).

Quali sono gli effetti collaterali del valsartan?

Negli studi clinici controllati, valsartan non ha causato effetti collaterali più spesso del placebo senza farmaci. Una persona su cento/mille trattata ha riscontrato vertigini, affaticamento, tosse e dolore addominale come effetti collaterali più comuni.

La disfunzione erettile spesso innescata dai farmaci per la pressione sanguigna generalmente non si verifica con valsartan. Talvolta i sartani come losartan e valsartan possono avere un effetto positivo anche sull’impotenza (disfunzione erettile).

A cosa devo prestare attenzione quando prendo valsartan?

Controindicazioni

Valsartan non deve essere assunto nei seguenti casi:

  • ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti del farmaco
  • grave disfunzione epatica
  • colestasi (stasi biliare)
  • uso concomitante di aliskiren (farmaci per la pressione del sangue) in pazienti con diabete o disfunzione renale cronica
  • secondo e terzo trimestre di gravidanza

Interazioni

L'uso aggiuntivo di altri farmaci che influenzano il RAAS o la pressione sanguigna deve essere attentamente monitorato dal medico, soprattutto all'inizio, in modo che la pressione sanguigna non scenda troppo.

In combinazione con preparati che possono aumentare il livello di potassio nell'organismo, è necessario monitorare il livello di potassio. Tali preparati includono diuretici risparmiatori di potassio e integratori di potassio. Anche il sale da cucina a basso contenuto di sodio è uno di questi.

Limite di età

Valsartan è approvato per il trattamento nei bambini di età pari o superiore a sei anni.

Gravidanza e allattamento

Poiché valsartan può danneggiare il feto, il farmaco antipertensivo non deve essere usato durante la gravidanza, soprattutto nel secondo e terzo trimestre.

Non sono disponibili informazioni sull'uso di valsartan durante l'allattamento. Le madri che allattano pertanto non devono assumere il principio attivo.

Come ottenere farmaci con valsartan

I medicinali contenenti valsartan sono soggetti a prescrizione in Germania, Austria e Svizzera.

Da quanto tempo è noto il valsartan?

Il primo sartan – il losartan – è stato lanciato sul mercato negli USA nel 1995. Successivamente sono stati sviluppati altri principi attivi che, tra l'altro, vengono utilizzati meglio dall'organismo e hanno un effetto più duraturo.

Scandalo Valsartan

Nel 2018 numerosi farmaci generici prodotti in Cina con il principio attivo valsartan hanno dovuto essere ritirati dal mercato perché i limiti autorizzati della sostanza cancerogena N-nitrosodimetilammina sono stati superati in singoli lotti. Molto probabilmente la contaminazione è derivata da un cambiamento nel processo di produzione presso l'azienda produttrice.

I prodotti farmaceutici in cui il valsartan contenuto è stato prodotto in Europa non sono stati interessati.