Secrezione vaginale durante la gravidanza: cosa potrebbe significare

Gravidanza: le perdite spesso sono il primo segno

L’aumento delle perdite vaginali è spesso il primo indicatore di gravidanza. Non appena l'ovulo viene fecondato, l'ormone estrogeno, tra le altre cose, viene prodotto più frequentemente. Aumenta il flusso sanguigno alla mucosa vaginale, motivo per cui viene rilasciato più liquido verso l'esterno. Anche le ghiandole della cervice e le cosiddette ghiandole di Bartolini all'interno delle piccole labbra sono più attive e secernono di più.

Queste secrezioni normali durante la gravidanza sono sottili, da trasparenti a bianche e inodore. La maggior parte è costituita da cellule desquamate della parete vaginale. Inoltre nelle secrezioni si trovano elettroliti, urea, acidi grassi liberi e diverse cellule immunitarie.

Gravidanza: aumento delle secrezioni come protezione contro i germi

La flora batterica naturale della vagina impedisce quindi la diffusione degli agenti patogeni. Se però l’equilibrio si sposta e i germi patogeni prendono il sopravvento, si verifica un’infezione. Durante la gravidanza, le donne sono un po’ più suscettibili a tali infezioni vaginali a causa dei cambiamenti ormonali. Spesso cambia anche il colore della secrezione: si sviluppano ad esempio secrezioni verdastre o marroni.

Incinta: dimissioni dovute a malattie

Se le secrezioni cambiano consistenza o colore (in giallo-verdastro, verde, marrone o grigio), hanno un odore sgradevole e/o sono accompagnate da prurito o dolore, dovresti consultare urgentemente il medico. Se è così, quasi sicuramente c'è dietro un'infezione che deve essere curata. Questo perché alcune infezioni possono essere associate a complicazioni come travaglio prematuro, rottura prematura delle membrane e parto prematuro, come la vaginosi batterica. Questo non è raro: si verifica in circa una donna in gravidanza su cinque.

Consigli per le dimissioni durante la gravidanza

  • Evita di usare i tamponi perché possono aumentare il rischio di infezioni vaginali, soprattutto se il tampone non viene cambiato regolarmente.
  • Preferire salvaslip o assorbenti senza contenuto di plastica.
  • Indossare mutandine di cotone ed evitare pantaloni stretti.
  • Non esagerate con l'igiene intima, altrimenti distruggerete la flora batterica naturale favorendo così le infezioni.
  • Non utilizzare lavande vaginali o spray intimi per proteggere il bambino.
  • Mangia probiotici. L’ambiente vaginale sano può trarne beneficio.

Questo consiglio ti aiuterà ad affrontare l'aumento delle secrezioni, a volte fastidioso, durante la gravidanza e a prevenire le infezioni vaginali.