Ulna: funzione, anatomia e malattie

Cos'è l'ulna?

L'ulna è un osso lungo che si trova parallelo e vicino al radio (radio) ed è collegato ad esso da una forte membrana di tessuto connettivo stretto. L'ulna è composta da tre parti: l'asta (corpo) e un'estremità superiore (prossimale) e inferiore (distale).

L'albero dell'ulna ha all'incirca lo stesso spessore di quello del radio. Ha una sezione trasversale triangolare, ma diventa arrotondata verso il basso (verso il polso). All’estremità superiore, l’ulna è molto più forte che all’estremità inferiore perché la connessione articolare dall’omero all’avambraccio avviene principalmente attraverso l’ulna. La connessione articolare tra avambraccio e mano avviene invece principalmente attraverso il radio, motivo per cui qui l'ulna è meno forte.

La superficie posteriore della protuberanza del gomito (olecrano) si trova direttamente sotto la pelle ed è protetta da una borsa (bursa olecrani). La superficie superiore è l'inserzione del muscolo del braccio a tre teste (tricipite brachiale), l'unico muscolo estensore dell'avambraccio. Sotto il processo coronoideo si attacca il flessore del braccio (brachiale).

L'asta dell'ulna funge da attacco per il flessore profondo delle dita (flessore profondo delle dita) nelle regioni superiore e media, che flette il 2° e il 5° dito nelle articolazioni centrale, base e terminale. Nel quarto inferiore ha origine il rotatore quadrato rivolto verso l'interno (pronatore quadrato), che ruota il palmo verso il basso. Altri due muscoli oltre al flessore profondo delle dita si attaccano al bordo posteriore dell'ulna: il flessore ulnare della mano (flexor carpi ulnaris), che flette il polso e lo tira verso l'esterno, e l'estensore ulnare della mano (extensor carpi ulnaris), che tira il polso. mano verso l'alto e verso l'esterno con il dorso della mano.

La testa articolare (caput ulnae) all'estremità inferiore (distale) dell'ulna termina nel processo stiloide, che è collegato al polso da un disco articolare cartilagineo (discus articularis o triangularis) e porta connessioni legamentose.

Qual è la funzione dell'ulna?

La funzione dell'ulna è quella di collegare l'omero al polso – insieme al radio, che è strettamente collegato da una membrana. La moltitudine di muscoli che si attaccano all'ulna consentono la flessione del gomito, del polso e delle dita, la rotazione verso l'interno e verso l'esterno del palmo, l'estensione e la flessione della mano e l'allargamento della mano verso l'esterno.

Dove si trova l'ulna?

L'ulna è una delle due ossa lunghe che collegano l'estremità inferiore del braccio alle ossa carpali e quindi alla mano.

Quali problemi può causare l'ulna?

L'ulna può fratturarsi in qualsiasi sezione, ad esempio a livello dell'olecrano (frattura dell'olecrano).

Nella variante ulna plus, l'ulna è più lunga del radio a causa di lesioni congenite e più corta nella variante ulna meno.

La borsa all'estremità prossimale dell'ulna (bursa olecrani) può infiammarsi, sia a seguito di una lesione aperta che di stress meccanico continuo (lavoro alla scrivania).