Tomografia ad emissione di positroni (PET)

Definizione

La tomografia a emissione di positroni (PET) è una speciale procedura di esame per immagini che può essere utilizzata per visualizzare i processi metabolici nel corpo. A tale scopo, al paziente viene somministrato glucosio radioattivo a basso livello tramite il vena, reso visibile con un'unità di misura e le informazioni vengono elaborate in un'immagine spaziale. Lo zucchero si distribuisce in tutto il corpo e si accumula soprattutto nei tessuti con aumento del ricambio metabolico. In molti casi, la PET è combinata con la tomografia computerizzata (TC), che consente anche l'imaging spaziale. La procedura combinata di PET e TC viene utilizzata, ad esempio, nella diagnosi di cancro, nervo e cuore malattie.

Quando si svolgerà l'esame?

La tomografia a emissione di positroni è più frequentemente utilizzata per chiarire i sospetti cancro. L'esame può anche essere utile per determinare se a cancro che è già stato diagnosticato si è già diffuso. Un'ulteriore indicazione si ha nei pazienti in cui è stata rilevata una struttura cospicua mediante tomografia computerizzata (TC).

La PET può essere utilizzata per mostrare se questa ha un'attività metabolica aumentata (ad esempio, nell'infiammazione o nel cancro) o se l'attività è ridotta (ad esempio, nel tessuto cicatriziale). Inoltre, l'esame PET è adatto anche per monitoraggio terapia. Se, ad esempio, viene trattato un cancro diagnosticato chemioterapia o radiazioni, la PET può essere utilizzata per determinare se il focolaio del tumore sta diventando più piccolo o sta scomparendo completamente.

Anche dopo un trattamento tumorale completato, la PET può essere utilizzata come parte dell'assistenza post-vendita per determinare se si sono formati nuovi tumori cancerosi. Un fattore decisivo nel determinare se un paziente è indicato per l'esame PET è la considerazione individuale insieme a quella del paziente storia medica e altri risultati. In consultazione con i medici curanti, i benefici devono essere valutati rispetto al peso e ai rischi dell'esame.

PET dal cervello

Il cervello è l'organo con il maggior consumo di energia, anche sotto forma di zucchero. L'attività metabolica delle singole aree della cervello può quindi essere facilmente visualizzato utilizzando la tomografia a emissione di positroni. La PET può quindi contribuire alla diagnosi di cervello tumori, per esempio.

Questi di solito mostrano un accumulo notevolmente aumentato dello zucchero etichettato radioattivamente. L'esame PET può anche contribuire alla diagnosi di crisi epilettiche epilessia. Nelle fasi senza crisi, l'attività nelle aree del cervello colpite è ridotta.

Sono possibili evidenti risultati PET anche in demenza malattie come l'Alzheimer. Anche l'attività metabolica è piuttosto ridotta qui. Tuttavia, l'esame PET non fa parte della procedura diagnostica standard per queste malattie. Perciò, Salute le compagnie di assicurazione di solito non coprono i costi. Pertanto, è necessario decidere individualmente se una tomografia a emissione di positroni del cervello sia appropriata.