Tinea corporis (tigna)

Tinea corporis: Descrizione

Con il termine tinea (o dermatofitosi) si indica generalmente un'infezione della pelle, dei capelli e delle unghie da parte di funghi filamentosi (dermatofiti). Nel caso della tinea corporis (tigna), il fungo della pelle colpisce la schiena, l'addome e il torace, nonché le estremità (esclusi i palmi delle mani e dei piedi) – in linea di principio, tutte le zone pelose della pelle. Può essere colpito anche il viso (tinea faciei).

Tipici della tigna sono gli arrossamenti cutanei squamosi e pruriginosi. Di solito l'infezione è solo superficiale. Occasionalmente, tuttavia, può diffondersi agli strati più profondi della pelle.

Gli agenti patogeni della tinea corporis si trasmettono direttamente da persona a persona o tramite oggetti contaminati. Gli agenti patogeni della tigna possono essere contratti anche da animali infetti.

Tigna

Sindrome da Trichophyton-rubrum

Un'altra forma di tinea corporis è la sindrome di Trichophyton-rubrum. Questa estesa infezione cronica colpisce non solo la pelle ma anche le unghie e spesso può persistere per decenni. Si ripresenta presto una volta completata la terapia. Poiché la sindrome da Trichophyton rubrum è ereditaria, è probabile che vi sia una predisposizione genetica.

Tokelau

Un'altra forma speciale di fungo della pelle è la Tinea imbricata, detta anche Tokelau (dalle isole del Pacifico meridionale), che si trova solo ai tropici. Si trova quasi esclusivamente tra i gruppi etnici di colore, come gli isolani dei Mari del Sud, i cinesi, gli indiani e gli indiani sudamericani, ed è altamente contagioso per loro. Ciò suggerisce una corrispondente predisposizione genetica.

Tinea corporis: sintomi

Tinea corporis superficiale

Se l'infezione colpisce prevalentemente gli strati superficiali della pelle, attorno ai follicoli piliferi colpiti dal fungo si sviluppano chiazze cutanee infiammatorie rosse, leggermente squamose e rotondeggianti. Man mano che l'infezione progredisce, diverse macchie cutanee di questo tipo possono fondersi insieme e formare forme di mappe terrestri su larga scala. Possono svilupparsi pustole, soprattutto ai bordi delle chiazze. Dal centro, la pelle diventa pallida.

Tinea corporea profonda

Tinea corporis: cause e fattori di rischio

La tinea corporis è causata da funghi filamentosi (dermatofiti). Questi funghi filamentosi possono essere trasmessi direttamente da persona a persona, indirettamente attraverso oggetti e terreno contaminati e attraverso il contatto con animali infetti (come gatti, bovini).

Diverse specie di funghi filamentosi possono causare tinea corporis. L'agente eziologico più comune nell'Europa centrale è il Trichophyton rubrum. Tra gli altri funghi filamentosi, ad esempio, T. mentagrophytes, Microsporum canis ed Epidermophyton floccosum sono possibili agenti scatenanti della tigna.

Ci sono alcuni fattori che generalmente favoriscono un’infezione da funghi sulla pelle. Questi includono un ambiente caldo e umido, ad esempio a causa di una forte sudorazione o del nuoto. Un sistema immunitario indebolito favorisce anche le infezioni fungine come la tinea corporis. L’indebolimento delle difese dell’organismo può essere la conseguenza di una malattia grave (come l’HIV) o essere causato da farmaci (somministrazione di immunosoppressori, ad esempio dopo un trapianto di organi).

Tinea corporis: esami e diagnosi

Se si sospetta tinea corporis, il medico di base o un dermatologo sono la persona giusta a cui rivolgersi. La prima cosa da fare è parlarti per raccogliere la tua storia medica (anamnesi): il medico ti chiederà, ad esempio, da quanto tempo esistono i tuoi sintomi, se ci sono altri disturbi e se hai malattie di base.

In singoli casi vengono eseguiti ulteriori esami, come l'ispezione della pelle mediante luce UV (lampada a luce di Wood). Alcuni dermatofiti possono essere rilevati sotto questa luce.

Tinea corporis: trattamento

Il trattamento della tinea corporis dipende dall’entità dell’infezione. Nella maggior parte dei casi, l'infezione da tinea corporis è solo superficiale e non molto estesa, per cui è sufficiente un trattamento esterno (topico). Vengono utilizzate ad esempio creme, soluzioni, gel o polveri con principi attivi antifungini, cioè principi attivi efficaci contro i funghi, come miconazolo, clotrimazolo e terbinafina. I farmaci vengono applicati per diverse settimane, a seconda dell’entità della tinea corporis.

Nei bambini e nelle donne in gravidanza e in allattamento affetti da tinea corporis, il medico sarà particolarmente attento nella scelta della terapia perché questi gruppi di pazienti potrebbero non utilizzare alcuni agenti.

Tinea corporis: decorso della malattia e prognosi

La tinea corporis, come altre infezioni fungine, richiede molta pazienza durante la terapia: i funghi sono ostinati, per questo bisogna essere molto costanti nell'uso degli agenti antifungini. La durata del trattamento raccomandata dal medico deve essere rigorosamente rispettata. Se la terapia viene interrotta troppo presto, in molti casi la tinea corporis ritorna.