Termoterapia: applicazione, procedure, effetti

Cos'è la termoterapia?

La termoterapia è una branca della fisioterapia e quindi della fisioterapia. Comprende tutte le forme di trattamento fisico in cui il calore (terapia del calore) o il freddo (terapia del freddo) vengono utilizzati specificamente per alleviare disturbi fisici e talvolta anche psicologici.

Sia le applicazioni calde che quelle fredde influenzano la tensione muscolare e la circolazione sanguigna e alleviano il dolore. Vengono quasi sempre prescritti in aggiunta per supportare l'effetto di altre forme di fisioterapia come massaggi e fisioterapia.

Termoterapia con il calore: terapia del calore

Il calore dilata i vasi sanguigni in modo che il sangue possa fluire più facilmente attraverso di essi: la circolazione sanguigna viene stimolata, i prodotti di scarto metabolici vengono eliminati più rapidamente e le sostanze messaggere del sistema immunitario vengono fatte circolare in modo più efficace. Il dolore può anche diminuire quando i tratti nervosi vengono alleviati. Inoltre, il calore rilassa i muscoli, rende il tessuto connettivo più flessibile e aumenta la fluidità (viscosità) del liquido sinoviale.

Quando viene utilizzata la terapia del calore?

I campi di applicazione della terapia del calore sono

  • tensione muscolare generale
  • Paralisi incompleta con aumento spasmodico della tensione muscolare (paresi spastica), ad esempio a seguito di un ictus
  • malattie legate all'usura (degenerative) come artrosi, ernia del disco, stenosi del canale spinale
  • Disturbi funzionali degli organi come dolore addominale con sindrome dell'intestino irritabile

Per alcune condizioni, la terapia del calore è consigliabile solo in determinate situazioni:

Ad esempio, in caso di ernia del disco, il calore può rilassare o rilassare i muscoli circostanti e quindi attenuare un po' il dolore (ad es. borsa dell'acqua calda, cerotto termico, seduta in sauna, raggi infrarossi). Al contrario, la maggior parte dei pazienti trova più piacevoli le applicazioni fredde (ad esempio impacchi freddi) in caso di irritazione dei nervi causata dal prolasso.

Il trattamento con il calore per la gotta può essere utile se un’articolazione non è gravemente infiammata e gonfia. In questa fase acuta sono più utili le applicazioni fredde, che contrastano i processi infiammatori e il gonfiore. Lo stesso vale per l'applicazione del calore in caso di artrosi: freddo per le articolazioni molto infiammate, altrimenti caldo.

Come viene utilizzata la terapia del calore?

La terapia del calore utilizza vari “media” per applicare gli stimoli termici. Esempi:

  • Infrarossi: La luce infrarossa genera calore sulla parte del corpo da trattare.
  • Ultrasuoni: le onde sonore innescano vibrazioni ed effetti di calore nella zona del corpo trattata. Ciò favorisce la circolazione sanguigna, stimola il metabolismo e riscalda anche gli strati più profondi dei tessuti.
  • Aria calda: il trattamento con aria calda rilassa i muscoli e allevia il dolore.

Il trattamento termico come rimedio casalingo

Vari trattamenti termici possono essere utilizzati come rimedi casalinghi. La più conosciuta è probabilmente la borsa dell'acqua calda: il calore secco può dare sollievo a un'ampia gamma di disturbi, dai piedi freddi ai dolori di stomaco e ai muscoli tesi.

Puoi anche utilizzare un cuscino con noccioli di ciliegia o di farro allo stesso modo di una borsa dell'acqua calda. Riscaldarlo prima nel microonde o nel forno (seguire le istruzioni del produttore!). Puoi scoprire di più sull'effetto e sull'uso di questi sacchetti di stoffa riempiti con vari "grani" nell'articolo Cuscini in grano.

Un impiastro caldo di cipolla può aiutare contro il mal d'orecchi: avvolgere una cipolla da cucina tritata finemente in un panno sottile, scaldarla, posizionarla sull'orecchio dolorante e fissarla con una fascia o un berretto. Puoi trovare informazioni più dettagliate su come preparare e utilizzare questo comprovato rimedio casalingo nell'articolo Impiastro di cipolla.

Un impacco caldo può essere utile anche per altre parti del corpo. Un impacco o un impacco caldo sul torace è consigliato per la tosse persistente e spasmodica. Tuttavia, dovresti essere libero dalla febbre per questo. Puoi leggere ulteriori informazioni sull'applicazione e avvertenze importanti nell'articolo Compressioni toraciche.

Anche un impacco o un impacco di cagliata leggermente riscaldato sul petto può aiutare con la tosse. Puoi scoprire come realizzarli e applicarli correttamente nell'articolo Impacchi di cagliata (impacchi di cagliata).

Il trattamento di malattie respiratorie come bronchite o polmonite può essere coadiuvato anche con un impacco di farina di senape. L'olio essenziale di senape, irritante per la pelle, ha un forte effetto stimolante sulla circolazione. Maggiori informazioni sull'effetto, sulla preparazione e sull'applicazione dell'impacco alla senape possono essere trovate nell'articolo Senape.

Il calore o l'acqua calda e i bagni rientrano nella categoria dell'idroterapia. Puoi leggere di più a riguardo qui.

I rimedi casalinghi hanno i loro limiti. Se i sintomi persistono per un periodo di tempo più lungo, non migliorano o addirittura peggiorano, dovresti sempre consultare un medico.

Quando la terapia del calore non è adatta?

A volte l'applicazione del calore non è consigliabile o dovrebbe essere discussa prima con un medico. Ciò vale ad esempio nei seguenti casi:

  • Infiammazione acuta come infezioni simil-influenzali o infiammazione articolare acuta
  • (febbre alta
  • Lesioni cutanee aperte o irritazioni cutanee nella zona del corpo da trattare
  • Alta pressione sanguigna (ipertensione)
  • Tiroide iperattiva (ipertiroidismo)
  • Cancro (soprattutto in fase avanzata)
  • Tendenza a sanguinare
  • Disturbi circolatori come gamba del fumatore, trombosi, vene varicose
  • Disturbi della sensibilità (ridotta percezione degli stimoli sensibili come il caldo e il freddo)
  • Ipersensibilità nota al calore
  • età avanzata

Il medico potrà dirvi se la terapia del calore è utile nel vostro caso e per i vostri sintomi e, in caso affermativo, in quale forma. Ad esempio, potrebbe consentirti di applicare un calore leggero (ad esempio cuscini di cereali) e sconsigliare solo il calore intenso (ad esempio impacchi caldi e umidi).

Per ulteriori avvertenze su applicazioni termiche speciali come sacchetti di cipolla, patate o impacchi per il petto, fare riferimento agli articoli pertinenti.

Termoterapia con il freddo: terapia del freddo

Il freddo restringe i vasi sanguigni, riduce la circolazione sanguigna e rallenta i processi metabolici. Questo può contrastare il gonfiore. Inoltre, il freddo provoca un aumento della tensione muscolare se applicato per un breve periodo di tempo, ma rilassa i muscoli se lo stimolo è prolungato. Il fatto che il freddo blocchi temporaneamente i nervi e i recettori del dolore ha un effetto antidolorifico. Il trattamento a freddo può essere utilizzato anche per combattere l’infiammazione.

Puoi leggere ulteriori informazioni sugli effetti e sull'uso della terapia del freddo e delle applicazioni del freddo come rimedio casalingo nell'articolo Crioterapia.