Russare: trattamento e cause

Breve panoramica

  • Trattamento: dipende dalla forma o dalla causa del russamento; in caso di russamento semplice senza interruzione della respirazione la terapia non è assolutamente necessaria, sono possibili rimedi casalinghi, tutori per il russamento, eventualmente un intervento chirurgico; in caso di russamento con interruzioni della respirazione (apnea notturna) terapia dopo chiarimento medico
  • Cause: rilassamento dei muscoli della bocca e della gola, abbassamento della lingua all'indietro, restringimento delle vie respiratorie, ad es. a causa di raffreddore, allergia, caratteristiche anatomiche come tonsille ingrossate
  • Fattori di rischio: età, alcol, fumo, alcuni farmaci, ad es. sonniferi, dormire sulla schiena
  • Quando vedere un medico? È sempre consigliabile una visita dal medico per chiarire la causa; sempre necessario per il russamento con interruzioni della respirazione
  • Diagnostica: consultazione medico-paziente, esame obiettivo, in particolare naso e gola, eventualmente dispositivo per il test del russamento e/o laboratorio del sonno

Cosa aiuta contro il russare?

Rimedi casalinghi per il russamento semplice

A volte il russamento semplice può essere prevenuto con semplici misure che le persone colpite possono controllare da sole:

A lungo termine, perdere peso è il metodo più efficace contro il russamento. Il grasso nella zona della gola, che favorisce il russamento, scompare con i chili.

Anche imparare a suonare uno strumento a fiato può aiutare a combattere il russamento. In questo modo alleni i muscoli della gola e del palato. Secondo uno studio, ad esempio, il didgeridoo è adatto a questo scopo. Anche cantare può avere un effetto positivo.

Altri suggerimenti per smettere di russare (possibilmente immediatamente) includono

  • Evitare l'alcol due ore prima di andare a letto. Rende i muscoli ancora più rilassati e riduce l'attività respiratoria.
  • Se possibile, evitare sedativi, sonniferi e farmaci allergici (antistaminici). Hanno lo stesso effetto dell'alcol.
  • Se non ti piace dormire su un fianco, è meglio sdraiarti sulla schiena con la parte superiore del corpo leggermente sollevata. Anche il cuscino a cuneo può essere utile in questo caso.

I rimedi casalinghi hanno i loro limiti. Se i sintomi persistono a lungo, non migliorano o addirittura peggiorano, è opportuno consultare sempre un medico.

Aiuto contro il russare dal dentista

Alcune persone traggono beneficio da una stecca per il russamento (stecca per la protrusione della mascella inferiore). Mantiene aperte le vie aeree portando la mascella inferiore leggermente in avanti. Questo sposta anche la lingua e il palato e idealmente previene il russamento.

I dentisti adattano tale stecca individualmente alla mascella superiore e inferiore. Tuttavia, il tutore per russare è piuttosto costoso e non sempre aiuta. È quasi impossibile prevedere quanto saranno efficaci nei singoli casi. Ciò è particolarmente vero per le stecche antirussamento prefabbricate (già pronte).

Se hai denti o mascelle disallineati, il trattamento da parte di un ortodontista può aiutare a russare.

Operazioni contro il russare

  • Tonsillectomia
  • Intervento chirurgico sui seni paranasali, setto nasale e/o turbinati
  • Plastica del palato molle o irrigidimento del palato molle (impianti)
  • Interventi sulla base della lingua o dell'osso ioide

Trattamento del russamento attraverso il naso

Anche respirare con il naso chiuso o ostruito può produrre rumori e favorire il russamento. I dilatatori nasali (“divaricatori nasali”) possono quindi aiutare. Vengono inseriti nelle narici per allargare l'ingresso nasale e facilitare la respirazione.

A breve termine, i malati possono anche provare spray o gocce nasali decongestionanti. Ti mostreranno se l'intervento chirurgico sulla conca nasale eliminerà il russamento. Ma attenzione: non utilizzare questi prodotti per più di una settimana. Altrimenti potrebbero danneggiare permanentemente la mucosa lì.

Terapia per il russamento con pause respiratorie

Puoi leggere come trattare la sindrome dell’apnea notturna nel nostro articolo “Terapia dell’apnea notturna”.

Cosa può causare il russare?

Fondamentalmente, i muscoli delle vie aeree superiori si rilassano quando dormi. Ciò fa sì che le vie aeree si restringano e l’aria che respiri passi attraverso con maggiore forza. Il tessuto vibra e il palato molle e l'ugola faringea vibrano ad ogni respiro. A volte così forte che si sentono fastidiosi rumori di russamento.

A volte le vie aeree sono più strette del solito, ad esempio in caso di un'infezione acuta come un raffreddore o una sinusite acuta. Anche le allergie come il raffreddore da fieno provocano il rigonfiamento delle mucose e il restringimento delle vie respiratorie. Ciò aumenta il russamento e alcune persone russano solo in tali situazioni.

Esistono inoltre diversi fattori che generalmente favoriscono o intensificano il russamento e possono causare interruzioni della respirazione. Questi includono, tra gli altri:

  • Sovrappeso o obesità
  • Consumo di alcol e nicotina
  • Aumento del tessuto nella zona del palato molle
  • Alcuni farmaci come sonniferi o farmaci per le allergie (antistaminici)
  • Dormire sulla schiena, perché in questa posizione di sonno la base della lingua affonda all'indietro

Le donne e gli uomini di solito russano per gli stessi motivi. Tuttavia, un equilibrio ormonale alterato è un’altra possibile causa del russamento, soprattutto nelle donne dopo la menopausa.

In alcune persone, le vie aeree si chiudono completamente (ripetutamente) quando il tessuto si rilassa. La respirazione poi si ferma e il cervello a volte riceve meno ossigeno. I medici chiamano questo fenomeno apnea ostruttiva del sonno. In altre persone la causa delle pause respiratorie risiede centralmente nel centro respiratorio.

Puoi scoprire esattamente quali sono le cause di questa sindrome nell'articolo sull'apnea notturna.

Cos'è il russare?

Con il russamento semplice (primario), le persone colpite emettono forti rumori di russamento. Non si verificano interruzioni della respirazione. Circa il 62% degli uomini di età compresa tra 45 e 54 anni russa. Tra le donne di questa fascia d'età la percentuale si aggira intorno al 45%. Tuttavia, i dati variano notevolmente in letteratura.

L'apnea notturna, invece, è associata a brevi interruzioni della respirazione durante il sonno. Anche in questo caso, questo è solitamente innescato da un restringimento delle vie aeree superiori.

Russare è pericoloso?

Il semplice russamento è considerato principalmente fastidioso. Tuttavia gli scienziati stanno anche discutendo se possa essere dannoso, soprattutto per il cuore e la circolazione. Ci sono indicazioni in merito, ma i dati sono molto incerti, poiché negli studi non è stato possibile escludere con certezza l'apnea notturna.

Il rischio per la salute in questo caso è certo: chi russa con pause respiratorie notturne aumenta il rischio, ad esempio, di ipertensione, aritmie cardiache, infarti o ictus.

Quando vedere un dottore?

È meglio visitare un medico otorinolaringoiatra o una clinica che dispone di un centro per il russamento o di un laboratorio del sonno. Soprattutto se russate in modo forte e irregolare, è consigliabile consultare un medico il prima possibile. Questo è l’unico modo per escludere un aumento del rischio per la salute.

Dovresti consultare un medico anche se soffri di stanchezza cronica (diurna), anche se dormi abbastanza a lungo di notte (da sei a otto ore). Ciò potrebbe essere dovuto all’apnea notturna, che è un rischio per la salute.

Se il vostro bambino russa, è consigliabile consultare anche un medico. Le tonsille faringee o palatine ingrandite o i polipi nasali sono solitamente la causa del russamento, che richiede un trattamento medico.

Come esamina il russamento il medico?

In una prima visita, il medico raccoglierà un'anamnesi e chiederà al paziente e, se possibile, ai suoi compagni di letto, i dettagli del loro russamento. Le possibili domande includono, ad esempio

  • Quanto spesso si verifica il russamento?
  • Come è il russamento (regolare/irregolare, frequenza, volume)?
  • Ti svegli ripetutamente durante la notte, magari con il fiato corto?
  • C'è sonnolenza diurna? Trovi difficile concentrarti?

Spesso alle persone colpite viene somministrato anche un questionario speciale. Il medico esaminerà quindi il naso e la gola, eventualmente utilizzando strumenti speciali come un laringoscopio. Se necessario, prima somministra dei sonniferi e poi esamina ciò che restringe le vie respiratorie durante questo sonno simulato (endoscopia del sonno indotta da farmaci, in breve MISE).

Per determinare se si verificano pause respiratorie, il medico consegna al paziente un dispositivo di test da portare a casa. Analizza la respirazione durante il sonno e il russamento (“dispositivo per il test del russamento”). Talvolta le persone colpite si recano in un laboratorio del sonno per ulteriori esami con pernottamento (polisonnografia).

Una volta individuata la causa del russamento, il medico consiglia di solito un trattamento adeguato come la riduzione del peso, un tutore per il russamento o eventualmente un'operazione.