Semi di zucca: fanno bene alla vescica

Quali sono gli effetti dei semi di zucca?

Tra le sostanze efficaci contenute nei semi di zucca (semi di zucca) ci sono gli ormoni vegetali come i fitosteroli. Altri ingredienti importanti sono preziosi acidi grassi, vitamina E, carotenoidi e minerali come il selenio.

La pianta medicinale ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Il termine “antiossidante” si riferisce alla capacità di rendere innocui i composti aggressivi dell’ossigeno (“radicali liberi”) dannosi per le cellule.

È riconosciuto dal punto di vista medico per l'uso nell'iperplasia prostatica benigna e nella vescica irritabile.

Altri possibili effetti

Anche la digestione trae beneficio dai semi di zucca. Sono ricchi di zinco, potassio e magnesio. In caso di carenza di potassio l'intestino diventa lento, la stitichezza è una possibile conseguenza. Il magnesio ha anche un effetto positivo sui movimenti intestinali.

I semi di zucca contengono acidi grassi insaturi come l'acido linoleico. Si dice che abbassi i livelli di colesterolo.

Per cosa possono essere utilizzati i semi di zucca?

A cosa servono i semi di zucca? I semi della zucca comune (Cucurbita pepo) sono usati come medicinale tradizionale a base di erbe per la vescica irritabile e i disturbi della minzione (problemi di minzione) nella prostata ingrossata benigna. Tali problemi di minzione includono dolore durante la minzione, frequente svuotamento della vescica, voglia di urinare durante la notte, ritenzione urinaria e formazione di urina residua.

Grazie ai numerosi ingredienti salutari, secondo vari studi, è dimostrato che i semi di zucca apportano i seguenti benefici per la salute:

  • ridotto rischio di cancro allo stomaco, al seno, ai polmoni e al colon
  • miglioramento della salute del cuore
  • abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue
  • migliore digestione

Come vengono utilizzati i semi di zucca?

In medicina vengono utilizzati i semi di zucca della zucca comune (Cucurbita pepo) e/o varie cultivar della specie.

Puoi consumare direttamente i semi. Assumere circa tre cucchiai colmi (30 grammi) macinati o masticati con un bicchiere d'acqua durante la giornata.

In alternativa sono adatti preparati già pronti. Esistono ad esempio capsule di semi di zucca e compresse con i semi in polvere o un estratto da essi ottenuto. Inoltre sono disponibili capsule con olio di semi di zucca e preparati combinati con altre piante medicinali.

Per il trattamento dei disturbi della prostata e della vescica irritabile si consiglia l'assunzione giornaliera di dieci grammi di semi di zucca per diverse settimane o mesi. Sono adatti anche olio pressato o estratti secchi.

Quali effetti collaterali può causare la zucca?

Non sono noti effetti collaterali. Anche i semi di zucca non sono fondamentalmente tossici.

Cosa dovresti considerare quando usi la zucca.

I semi di zucca alleviano il disagio associato all’ingrossamento della prostata. Tuttavia, non può essere utilizzato per ridurre le dimensioni della prostata. Gli uomini affetti da iperplasia prostatica benigna dovrebbero pertanto visitare regolarmente il proprio medico per controlli di controllo, nonostante l'uso dell'erba.

Non c’è niente contro il consumo di semi di zucca durante la gravidanza.

Come ottenere semi di zucca e prodotti a base di semi di zucca

Puoi acquistare i semi nel tuo negozio di alimentari. Preferire quindi prodotti di qualità biologica.

I preparati già pronti a base della pianta medicinale possono essere trovati in farmacia o in farmacia. Per il corretto utilizzo e dosaggio dei preparati a base di zucca vi invitiamo a leggere il rispettivo foglietto illustrativo oppure a rivolgervi al vostro medico o al farmacista.

La zucca comune (Cucurbita pepo) appartiene alla famiglia delle cucurbitacee. Sono piante annuali con germogli dal pelo ruvido, lunghi un metro, che strisciano sul terreno o si arrampicano su rampicanti frondosi.

Portano foglie palmate lobate con grandi fiori gialli a forma di imbuto (maschili e femminili) che nascono dalle loro ascelle. Da essi si sviluppano i frutti più grandi del regno vegetale: bacche del peso di diversi chili, chiamate anche “bacche corazzate” a causa del loro guscio duro. Sono multiformi e hanno una polpa fibrosa, di colore giallo, che racchiude numerosi semi ovali appuntiti, appiattiti, di colore bianco-verdastro o marrone chiaro (“semi di zucca”).