Psoriasi: sintomi, cause

Breve panoramica

  • Sintomi: aree della pelle nettamente definite e arrossate, ricoperte di scaglie argentate, forte prurito
  • Cause e fattori di rischio: predisposizione genetica, reazione autoimmune della pelle, possibili fattori scatenanti di recidive sono stress, infezioni, cambiamenti ormonali, irritazioni e danni alla pelle
  • Diagnostica: esame fisico, campione di pelle se necessario
  • Trattamento: farmaci, ad esempio pomate e creme antinfiammatorie con urea e acido salicilico, immunomodulatori, inibitori del TNF-alfa, inibitori dell'interleuchina e tecniche di rilassamento
  • Progressione e prognosi: la psoriasi non può essere curata. Il numero, la durata e la gravità delle riacutizzazioni possono essere significativamente ridotti con il giusto trattamento; la completa libertà dai sintomi è rara
  • Prevenzione: riduzione dello stress, cambiamento della dieta, evitamento di alcol e nicotina

Cos'è la psoriasi?

La psoriasi è una malattia infiammatoria della pelle non contagiosa. È quasi sempre cronico con decorso recidivante. Un segno tipico è un grave desquamazione della pelle.

Come inizia la psoriasi?

In apparenza, le aree cutanee interessate sono talvolta piccole e puntiformi, ma talvolta più grandi. Spesso sono anche molto pruriginosi. Occasionalmente la psoriasi si manifesta anche senza prurito.

Le squame superficiali sono facili da raschiare via. Le squame più profonde, invece, si appoggiano più saldamente su uno strato di pelle giovane e sottile. Se questo strato di squame viene rimosso, compaiono piccole emorragie cutanee puntiformi (fenomeno puntiforme).

Le placche tendono ad apparire sulle seguenti aree del corpo:

  • gomiti
  • ginocchia
  • Zona sacra
  • Testa pelosa
  • Glutei e piega glutea
  • Zona dietro le orecchie
  • Zona dell'ombelico

In alcuni casi vengono colpiti i piedi e le piante dei piedi, le mani, le dita e i polpastrelli. La psoriasi si manifesta anche sul viso, ad esempio sul naso, sulla fronte, sulla bocca oppure sugli occhi e sulle palpebre.

In alcuni soggetti la psoriasi compare anche nella zona genitale: nelle donne sul monte pube e sulla vagina, negli uomini la psoriasi si manifesta sui genitali come il pene, il glande o lo scroto.

Nei casi più gravi, le alterazioni cutanee infiammate non si limitano ad alcune regioni, ma si estendono su ampie aree della pelle del corpo.

Forme particolari di psoriasi

Oltre alla psoriasi volgare, esistono molte altre forme di psoriasi che causano sintomi diversi. Quelli più importanti sono spiegati di seguito:

Psoriasi guttata

Una volta debellata, l’infezione di solito regredisce o si trasforma in psoriasi volgare cronica. In questo caso, le macchie solitamente non sono così numerose, ma più grandi. Appaiono principalmente sul tronco, sulle braccia e sulle gambe.

Psoriasi eruttiva-esantematica

La psoriasi eruttiva-esantematica è una forma di psoriasi guttata. Anch'essa si manifesta soprattutto dopo infezioni, ma si manifesta anche come prima forma di una nuova malattia (manifestazione iniziale) con la psoriasi.

Nel giro di poche settimane compaiono piccoli focolai, spesso molto pruriginosi, in aree del corpo dove non è presente la “psoriasi normale” (psoriasi volgare). La psoriasi eruttiva-esantematica guarisce da sola o diventa cronica.

Psoriasi essudativa

La psoriasi essudativa è una forma di psoriasi altamente infiammatoria. Di solito inizia con i sintomi della psoriasi eruttiva-esantematica. Le zone colpite diventano poi molto rosse e successivamente sviluppano una “cucitura” infiammata. Le secrezioni della ferita affiorano in superficie, ricoprendo le lesioni psoriasiche sotto forma di croste giallastre.

Psoriasi pustolosa

Eritrodermia psoriasica

L'eritroderma psoriasico è una forma rara di psoriasi in cui l'intera pelle diventa rossa e ispessita. Ciò lo rende più rigido e occasionalmente si lacera sulle articolazioni, formando le cosiddette fessure. In questa forma il ridimensionamento è meno pronunciato. A causa dell'estesa infiammazione della pelle, i pazienti sviluppano solitamente sintomi generali come febbre, affaticamento e sensazione di malessere.

L'eritroderma psoriasico di solito si verifica dopo una forte radiazione UV, una terapia locale aggressiva o una malattia virale o batterica.

Psoriasi inversa

La psoriasi inversa si manifesta soprattutto nelle zone del corpo in cui le superfici cutanee sfregano l'una contro l'altra, ad esempio sotto le ascelle o il seno, nelle pieghe addominali e anali dei glutei e nella parte posteriore delle ginocchia. Nella psoriasi inversa manca il rivestimento squamoso che si stacca a causa della frizione della pelle.

Psoriasi del cuoio capelluto

Nella maggior parte dei pazienti la psoriasi colpisce anche il cuoio capelluto. Le placche spesso si estendono oltre l'attaccatura dei capelli e sono chiaramente visibili sulla fronte o sul collo. Ciò è particolarmente doloroso per le persone colpite, poiché qui i cambiamenti della pelle sono difficili da nascondere.

Puoi leggere di più su questa forma di psoriasi nell’articolo Psoriasi – cuoio capelluto.

Artrite psoriasica

Potete trovare informazioni più dettagliate su questa forma di psoriasi nell'articolo Artrite psoriasica.

Psoriasi delle unghie

La psoriasi spesso colpisce anche le unghie delle mani e dei piedi. Nella maggior parte dei casi, non è interessata solo un’unghia, ma diverse. Sono tipici vari modelli di macchie caratteristiche sulle unghie. Anche le unghie spesso perdono la loro forza, diventano porose o addirittura friabili.

Puoi trovare maggiori informazioni su questo particolare aspetto della psoriasi nel testo Psoriasi ungueale.

Psoriasi nei neonati e nei bambini

I segni della psoriasi nei bambini a volte differiscono da quelli degli adulti. Ad esempio, i bambini piccoli spesso mostrano solo piccole chiazze sul viso e sui lati flessori delle articolazioni. Nei bambini affetti da psoriasi è presente un'eruzione cutanea nella zona del pannolino e nella regione inguinale.

Una possibile indicazione della psoriasi è che i tipici prodotti per la cura e i trattamenti per la dermatite da pannolino non migliorano il quadro clinico.

Qual è la causa della psoriasi?

La causa esatta della psoriasi (psoriasi vulgaris) non è ancora chiara. Tuttavia, i medici sono ormai consapevoli di diversi fattori che svolgono un ruolo nello sviluppo della malattia.

Predisposizione genetica

Sistema immunitario mal indirizzato

Il principale attore nello scoppio della malattia è il sistema immunitario. Le cellule immunitarie reagiscono a una riacutizzazione della psoriasi come a una lesione cutanea: innescano reazioni infiammatorie nella pelle e accelerano i processi di rinnovamento cutaneo. Questo è il motivo per cui si forma costantemente un numero eccessivo di nuove cellule della pelle. Normalmente, l'epidermide si rinnova entro quattro settimane. Nei pazienti con psoriasi, sono necessari dai tre ai quattro giorni.

Innesca la psoriasi

Ci sono tutta una serie di fattori che scatenano la psoriasi o provocano una nuova riacutizzazione:

infezioni

Durante un'infezione il sistema immunitario non si rivolta solo contro gli agenti patogeni, ma anche contro la pelle sana. In linea di principio è possibile che qualsiasi infezione scateni una riacutizzazione della psoriasi, ad esempio un'infezione da streptococchi (batteri che causano, tra le altre cose, polmonite e infezioni del tratto urinario), morbillo, un'infezione simil-influenzale, un'infezione da HIV o infiammazione cronica.

Stress

In alcuni pazienti affetti da psoriasi la malattia scoppia in periodi di forte stress emotivo, ad esempio dopo la morte di parenti, stress scolastico o perdita del lavoro.

I cambiamenti ormonali

Lesioni alla pelle

Tagli e abrasioni, ustioni e persino scottature solari a volte provocano una riacutizzazione.

Irritazione meccanica

Altri possibili fattori scatenanti sono i graffi, la pressione, ad esempio di una cintura stretta o di indumenti che sfregano.

Medicazioni

È noto che in alcuni casi alcuni farmaci possono scatenare riacutizzazioni della psoriasi. Questi includono, tra gli altri:

  • Antipertensivi (ACE inibitori, beta bloccanti)
  • Farmaci per abbassare il colesterolo (statine)
  • Antidolorifici (ASS, ibuprofene, diclofenac)
  • interferone
  • Farmaci contro la malaria e i reumatismi
  • Alcuni antibiotici (ad esempio tetracicline)

Come viene diagnosticata la psoriasi?

Il medico riconosce la psoriasi dalle tipiche alterazioni cutanee che di solito si verificano su zone caratteristiche del corpo come i gomiti, le ginocchia, le pieghe dei glutei e la testa pelosa.

Un semplice test cutaneo fornisce un'indicazione chiara: è tipico della psoriasi che si verifichi un sanguinamento cutaneo puntiforme quando l'ultimo strato di squame viene rimosso dalla zona interessata.

Anche le unghie cambiano spesso con la psoriasi: sono macchiate, giallastre e fragili. Tali cambiamenti alle unghie rafforzano il sospetto della psoriasi.

Se la diagnosi non è chiara, il medico preleverà un campione di pelle (biopsia) per escludere altre malattie con sintomi simili. Questi includono

  • Malattie fungine
  • licheni della pelle
  • sifilide
  • neurodermatite

Come viene trattata la psoriasi?

Attualmente non esiste una cura per la psoriasi. Tuttavia, la gravità e il numero delle riacutizzazioni possono essere significativamente ridotti con approcci terapeutici come farmaci o tecniche di rilassamento.

Vuoi saperne di più sulle opzioni di trattamento per la psoriasi? Allora leggi l'articolo Psoriasi – trattamento!

Come progredisce la psoriasi?

La psoriasi si verifica a qualsiasi età. Tuttavia, spesso scoppia per la prima volta in giovane età adulta.

La malattia è attualmente incurabile. Progredisce in fasi, cioè periodi relativamente privi di sintomi si alternano a fasi con sintomi gravi della psoriasi. In alcuni pazienti i sintomi scompaiono completamente per un periodo di tempo più lungo o non si ripresentano affatto.

Il decorso della psoriasi varia notevolmente da persona a persona:

  • Gravità e tipo di sintomi cutanei
  • Localizzazione (localizzazione) dei sintomi cutanei
  • Durata delle riacutizzazioni
  • Frequenza e gravità delle riacutizzazioni
  • Durata dei periodi (relativamente) privi di sintomi

Come si può prevenire la psoriasi?

Ci sono molti fattori che scatenano la psoriasi. Non tutti possono essere influenzati. Tuttavia, adottando uno stile di vita appropriato, i pazienti affetti da psoriasi possono contribuire a ridurre la frequenza e la gravità delle riacutizzazioni.

Puoi leggere il ruolo svolto dall’alimentazione nella psoriasi nell’articolo sulla psoriasi – nutrizione.