Potassio: fabbisogno giornaliero, effetti, valori ematici

Cos'è il potassio?

Il potassio attiva anche vari enzimi, ad esempio per la sintesi proteica. Inoltre, potassio e protoni (anche particelle caricate positivamente) possono essere scambiati tra l'interno e l'esterno delle cellule grazie alla loro uguale carica. Questo meccanismo contribuisce in modo decisivo alla regolazione del valore del pH.

Assorbimento ed escrezione di potassio

Il potassio viene assorbito attraverso il cibo. È presente praticamente in ogni alimento. Alcuni alimenti, come le banane, contengono livelli particolarmente elevati di potassio. In caso di sovradosaggio di potassio, l'ormone aldosterone stimola l'escrezione del minerale attraverso i reni.

Fabbisogno giornaliero di potassio

Quando viene determinato il potassio nel sangue?

Poiché anche piccole deviazioni dai valori normali possono avere conseguenze di vasta portata, come ad esempio aritmie cardiache, il potassio viene determinato di serie in quasi tutti gli esami del sangue.

Inoltre è generalmente importante monitorare i livelli di potassio nelle malattie acute e croniche e quando si assumono determinati farmaci. Questi includono:

  • Assunzione di glicosidi cardiaci in caso di insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca)
  • @ Assunzione di diuretici nello scompenso cardiaco @ Assunzione di integratori di potassio nello scompenso cardiaco
  • Aritmia cardiaca
  • Eccesso o carenza di aldosterone (iperaldosteronismo o ipoaldosteronismo)
  • sindrome di Cushing
  • insufficienza renale acuta o cronica

Valori standard del potassio

Età

Valore standard del potassio sierico (mmol/l)

Da 0 a 7 giorni di vita

3,2 - 5,5

Da 8 a 31 giorni di vita

3,4 - 6,0

1 ai mesi 6

3,5 - 5,6

6 mesi a 1 anno

3,5 - 6,1

> 1 anno

3,5 - 6,1

Adulti

3,8 - 5,2

Il livello di potassio urinario è di 30 – 100 mmol/24 ore con una dieta normale (misurato nelle urine raccolte nelle 24 ore). Durante il digiuno prolungato può scendere fino a 10 mmol/24h.

Se c'è una carenza di potassio (ipokaliemia), l'esame delle urine fornisce informazioni sul modo in cui l'organismo perde il minerale:

  • Potassio nelle urine < 20 mmol/l: perdita di potassio attraverso l'intestino

Quando diminuisce il livello di potassio?

Livelli ridotti di potassio (ipokaliemia) di solito derivano da una perdita eccessiva di minerale attraverso i reni. Ciò può avere i seguenti motivi, ad esempio:

  • Terapia con agenti drenanti, glucocorticoidi, corticoidi minerali o amfotericina B (un agente antifungino).
  • Eccesso di aldosterone (iperaldosteronismo)
  • sindrome di Cushing
  • debolezza renale acuta con aumento della produzione di urina

Il corpo può anche perdere potassio attraverso il tratto gastrointestinale:

  • Diarrea
  • vomito
  • abuso di lassativi

Se si verifica uno spostamento del potassio dallo spazio intercellulare alla cellula, nel sangue si rileva anche meno potassio. Ciò accade nei seguenti casi:

  • pH del sangue eccessivamente alto (alcalosi)
  • Terapia con vitamina B per l'anemia (anemia)
  • terapia insulinica nel coma diabetico (situazione di emergenza comatosa nei pazienti diabetici)

carenza di potassio

Puoi saperne di più su una carenza di potassio nell'articolo Carenza di potassio.

Quando il livello di potassio è elevato?

Se il potassio è elevato, il medico parla di iperkaliemia. Troppo potassio nel corpo è presente principalmente quando l'escrezione attraverso i reni è ridotta. Possibili ragioni:

  • insufficienza renale acuta (insufficienza renale acuta)
  • insufficienza renale cronica
  • carenza di aldosterone (ipoaldosteronismo)
  • carenza di corticoidi minerali (morbo di Addison)
  • Diuretici risparmiatori di potassio
  • Spironolattone (anche un diuretico)
  • ACE inibitori (antipertensivi)
  • Antagonisti dei recettori dell’angiotensina II (farmaci cardiovascolari)
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS come diclofenac, ibuprofene, ASA)
  • Ciclosporina A (inibitore del sistema immunitario = immunosoppressore)
  • Cotrimossazolo (preparazione combinata di due antibiotici)
  • Pentamidina (agente contro i parassiti unicellulari = farmaco antiprotozoico)
  • decadimento massiccio dei globuli rossi (emolisi) dopo lesioni, ustioni o operazioni
  • pH del sangue eccessivamente basso (acidosi)
  • coma diabetico con carenza di insulina
  • sovradosaggio di farmaci per il cuore (digitale)
  • terapia antitumorale con citostatici

Se la vena rimane congestionata per troppo tempo durante il prelievo di sangue, ciò può anche portare alla rottura dei globuli rossi e quindi a un valore di potassio nel sangue falsamente elevato durante la misurazione.

Cosa fare se il potassio aumenta o diminuisce?

Se l’iperkaliemia è cronica, i farmaci che aumentano il potassio vengono interrotti. Inoltre, il paziente deve seguire una dieta a basso contenuto di potassio.

L'ipokaliemia acuta viene trattata con la somministrazione endovenosa di cloruro di potassio. Se il potassio diminuisce cronicamente, tutti i farmaci responsabili vengono sospesi e viene iniziata una dieta ricca di potassio.