Fenilalanina: effetti, usi, effetti collaterali

Come funziona la fenilalanina

Per poter funzionare, il corpo ha bisogno di proteine. Costruiscono ad esempio i muscoli, ma si trovano anche in ogni cellula del corpo, dove trasportano sostanze, regolano le reazioni chimiche e formano punti di attracco (recettori) per un gran numero di sostanze messaggere.

Gli elementi costitutivi delle proteine ​​sono i cosiddetti aminoacidi. Alcuni di essi possono essere prodotti dall'organismo stesso (aminoacidi non essenziali), altri devono essere assunti con il cibo (aminoacidi essenziali).

La fenilalanina è uno degli aminoacidi essenziali, ovvero è disponibile per l'organismo solo attraverso gli alimenti. È necessario per costruire le proteine ​​e costituisce anche il precursore di molti ormoni che regolano un'ampia varietà di funzioni nel corpo.

Assorbimento, degradazione ed escrezione

Quando viene utilizzata la fenilalanina?

La fenilalanina è un componente delle soluzioni nutritive per la nutrizione artificiale, che vengono somministrate tramite tubo o infusione.

Come si usa la fenilalanina

L'aminoacido viene solitamente somministrato in miscele già pronte insieme ad altri aminoacidi sotto forma di sonda o infusione. Il dosaggio e la composizione sono determinati individualmente per ciascun paziente in base allo stato nutrizionale e alla malattia.

Quali sono gli effetti collaterali della fenilalanina?

La fenilalanina può causare effetti collaterali in caso di sovradosaggio o sottodosaggio.

Se viene assorbito troppo aminoacido, il corpo cerca di espellere l'eccesso. A lungo termine, ciò può portare a un deterioramento funzionale del rene.

Cosa bisogna considerare quando si assume la fenilalanina?

Controindicazioni

L'amminoacido non deve essere somministrato se l'organismo non è in grado di scomporlo a causa di una malattia (ad esempio fenilchetonuria).

interazioni farmacologiche

Non sono note interazioni con farmaci.

Limite di età

Esistono preparati pediatrici separati per l'uso nei bambini.

Gravidanza e allattamento

Non ci sono riscontri specifici sull’uso durante la gravidanza e l’allattamento.

Poiché la fenilalanina è presente naturalmente nella dieta, i preparati contenenti l'aminoacido nelle dosi giornaliere abituali possono essere somministrati alle donne incinte e che allattano se l'assorbimento attraverso la dieta normale non è possibile.

Come ottenere farmaci contenenti fenilalanina

In Germania, Austria e Svizzera i medicinali contenenti fenilalanina necessitano solitamente di prescrizione medica, poiché la quantità esatta di nutrimento artificiale necessaria deve essere determinata da un medico.

Da quando è conosciuta la fenilalanina?

La fenilalanina fu scoperta nel 1879 ed estratta da alcune cellule batteriche. Da allora, la composizione delle proteine ​​a base di aminoacidi in generale è stata studiata in modo molto approfondito e le loro funzioni nell'organismo sono state studiate.

Cos'altro dovresti sapere sulla fenilalanina

Gli integratori alimentari contengono fenilalanina prodotta sinteticamente, che è una miscela di due forme di aminoacido (D,L-fenilalanina). Tuttavia, il corpo può utilizzare solo la L-fenilalanina naturale per la produzione di proteine ​​e la sintesi ormonale.

Si dice che la fenilalanina abbia un effetto contro la depressione. Il corpo dispone di diverse sostanze messaggere che regolano le reazioni a circostanze esterne come stress, paura o ansia. Normalmente, tali sostanze messaggere sono in equilibrio.

Il trattamento della depressione appartiene sempre alle mani di un medico esperto, perché non comprende solo la terapia farmacologica, ma anche l'assistenza psicologica. Pertanto, discuti con il tuo medico eventuali tentativi di trattamento con fenilalanina o altri rimedi da banco.