Faringite (mal di gola)

Faringite: descrizione

Il termine faringite sta infatti per infiammazione della mucosa faringea: la mucosa che riveste la gola è infiammata. I medici distinguono due forme della malattia: faringite acuta e faringite cronica:

  • Faringite acuta: una faringe acutamente infiammata è molto comune e di solito accompagna un'infezione da raffreddore o influenza.

Faringite: sintomi

I sintomi della faringite acuta e cronica sono in una certa misura simili, ma ci sono anche delle differenze:

Faringite acuta: sintomi

Se la faringite è causata dagli agenti patogeni tipici delle malattie respiratorie acute, spesso si aggiungono altri disturbi. Tipici sono poi la rinite e altri sintomi del raffreddore come raucedine o tosse ed eventualmente anche un aumento della temperatura corporea.

Superinfezione batterica

Inoltre, la mucosa della gola diventa molto rossa, le tonsille sono gonfie e presentano rivestimenti giallo-biancastri (tonsillite, angina tonsillare). Se il paziente non ha più le tonsille, i cordoni laterali sono spesso di colore rosso vivo e gonfie (cancrena laterale, angina laterale). Queste corde laterali sono canali linfatici che corrono verso il basso dalla parete faringea posteriore superiore su entrambi i lati.

Faringite cronica: sintomi

Gli altri sintomi dipendono dalla forma di faringite cronica:

  • Forma atrofica (faringite secca): forma più comune di faringite cronica. La mucosa faringea è secca, pallida, particolarmente tenera e sottile (atrofica), lucida come il firn e ricoperta da un po' di muco viscoso.

Faringite: cause e fattori di rischio

La faringite acuta e cronica hanno cause molto diverse:

Faringite acuta: cause

Talvolta i fattori scatenanti virali di malattie sistemiche (malattie di tutto il corpo) portano anche alla faringite acuta. Questi includono citomegalovirus, virus Epstein-Barr (agente eziologico della febbre ghiandolare di Pfeiffer), virus del morbillo e della rosolia. Solo raramente sono altri virus responsabili della faringite acuta, ad esempio il virus dell'herpes simplex.

Poiché è causata da agenti patogeni, la faringite acuta è contagiosa.

Faringite cronica

La faringite cronica, a differenza della faringite acuta, non è causata da virus o batteri e quindi non è infettiva. La faringite cronica è invece causata da un'irritazione persistente della mucosa. Ciò può avere cause molto diverse:

  • consumo eccessivo di tabacco o alcol
  • aria interna secca in ambienti surriscaldati
  • frequente inalazione di vapori chimici o polveri sul posto di lavoro
  • respirazione nasale ostruita (ad esempio a causa di una curvatura del setto nasale o di tonsille faringee gravemente ingrossate)
  • sinusite ripetuta (infiammazione dei seni)
  • radioterapia nella regione della testa o del collo
  • cambiamenti ormonali durante la menopausa
  • uso eccessivo o scorretto della voce (come schiarirsi costantemente la gola e tossire)

Faringite: esami e diagnosi

Il primo passo è un colloquio approfondito medico-paziente: il medico ti chiederà quali sono i tuoi sintomi esatti, ad esempio da quanto tempo soffri di mal di gola e se ci sono altri disturbi. In caso di faringite cronica, chiederà informazioni sui possibili fattori scatenanti come l'abuso di tabacco o alcol o l'esposizione a sostanze chimiche.

Se il medico scopre placche biancastre sulla parete della gola (sospetta superinfezione batterica), può prelevare un tampone per eseguire un test rapido dello streptococco.

Se c'è dolore all'orecchio, il medico eseguirà anche un esame dell'orecchio. Potrebbe semplicemente irradiare dolore dalla faringite o potrebbe essere un'infezione dell'orecchio medio.

Faringite: trattamento

Il modo in cui trattare la faringite dipende dal fatto che si tratti di un'infiammazione acuta o cronica e dalla presenza di ulteriori batteri.

Faringite acuta: terapia

Inoltre, il medico prescrive antibiotici per la faringite se nella gola si sono depositati ulteriori batteri o hanno causato l'infezione. Nella maggior parte dei casi i germi sono streptococchi, motivo per cui il medico prescrive generalmente la penicillina, un antibiotico che funziona bene contro questi batteri.

Faringite cronica: terapia

Una volta eliminata la causa dell'irritazione, spesso l'infiammazione guarisce da sola nel giro di poche settimane. Questo processo di guarigione può essere supportato, ad esempio, con:

  • farmaci antinfiammatori (ibuprofene, diclofenac, ecc.)
  • Inalazioni e gargarismi (con acqua salata o soluzione di unguenti)
  • pastiglie (con salvia, sale, acido ialuronico o muschio islandese)

Talvolta è necessario un intervento chirurgico quando la respirazione nasale ostruita è la causa della faringite cronica. Ad esempio, il chirurgo può raddrizzare un setto nasale curvo o allargare le aperture dei seni.

L'intervento chirurgico aiuta anche nella cosiddetta faringite laterale: il tessuto proliferante ed in eccesso (ipertrofico) delle corde laterali viene cauterizzato o rimosso con un laser.

Faringite: rimedi casalinghi

Per liberarsi rapidamente dal disagio, molti pazienti con faringite acuta utilizzano rimedi casalinghi.

Tisane contro la faringite

Molti pazienti trovano il tè caldo molto piacevole in caso di faringite. Le seguenti piante medicinali sono rimedi casalinghi particolarmente indicati per la faringite grazie alle loro proprietà antinfiammatorie:

  • Camomilla
  • Timo
  • Salvia
  • Ginger
  • Mora (foglie di mora)
  • mirtilli
  • calendula
  • marshmallow
  • Malva
  • Ribwort
  • Muschio islandese
  • Mullein

Quando arriva la febbre, è meglio ricorrere alle tisane medicinali che aumentano la produzione di sudore:

  • Fiori di tiglio
  • Fiore di sambuco

Maggiori informazioni sull'effetto e sulla corretta preparazione dei tè nei rispettivi articoli sulle piante medicinali.

Fare i gargarismi

Puoi anche usare tisane medicinali raffreddate per fare i gargarismi. Bevi un sorso e sciacquati la bocca e la gola.

In alternativa, puoi preparare una speciale soluzione per gargarismi: per fare ciò, sciogli uno dei seguenti ingredienti in un bicchiere di acqua tiepida:

  • due cucchiai di aceto di mele oppure
  • un cucchiaio di succo di limone o
  • un cucchiaino di sale marino

Mescolare bene e fare dei gargarismi con la soluzione più volte al giorno.

Impacco e compresse per la gola

Fascia per il collo Prießnitz: immergere un panno in acqua fredda (da 10 a 18 gradi), strizzarlo e adagiarlo attorno al collo. Evitare la colonna vertebrale. Coprire con un panno asciutto e lasciare agire per 30 minuti o diverse ore. Dopo aver tolto la fascia, proteggere il collo dal freddo.

Rivestimento di argilla curativa: mescolare la quantità desiderata di argilla curativa con un po' di acqua fredda per formare una pasta spalmabile e applicare direttamente sul collo in uno spessore di ca. da 0.5 a 2 cm. Coprire con un panno e fissare con un altro panno. Lasciare agire la copertura per una o due ore finché l'argilla curativa non si sarà asciugata. Quindi pulire, asciugare e oliare la pelle. Utilizzare una o due volte al giorno.

Suggerimenti per la vita di tutti i giorni

I seguenti consigli aiutano a proteggere le mucose in caso di faringite:

Evitare sostanze irritanti: in caso di faringite, soprattutto in caso di faringite cronica, si dovrebbero evitare fattori irritanti per le mucose come nicotina, alcol e spezie piccanti.

Mangiare aglio: il bulbo ha un lieve effetto antinfiammatorio. Se soffri di faringite cronica, sentiti libero di cucinare o condire con l'aglio più spesso.

Faringite: decorso della malattia e prognosi

La faringite acuta è generalmente innocua e guarisce da sola entro pochi giorni. Le misure di supporto comprendono il riposo a letto, i rimedi casalinghi e, se necessario, gli antidolorifici in farmacia.

Complicanze della faringite acuta

A volte la faringite acuta si diffonde alla laringe o alle corde vocali (laringite). Il paziente allora diventa rauco o non ha più voce. I consigli più importanti in caso di laringite sono: non parlare né sussurrare, ma bere molti liquidi (bevande calde!).

Faringite cronica