Ossimetazolina: effetti, utilizzo ed effetti collaterali

Entourage

L'ossimetazolina restringe i vasi della mucosa nasale (effetto vasocostrittore). Tutti i farmaci del gruppo dei simpaticomimetici sfruttano questo effetto. Eccitano speciali siti di legame del sistema nervoso simpatico, i cosiddetti alfa-adrenorecettori.

Insieme alla sua controparte, il sistema nervoso parasimpatico, il sistema nervoso simpatico forma il sistema nervoso autonomo, che non possiamo controllare attivamente.

Poiché l’ossimetazolina restringe i vasi dilatati, la mucosa nasale si gonfia. Inoltre, l'ossimetazolina agisce anche contro i virus. In uno studio, l’uso di ossimetazolina ha ridotto la durata del comune raffreddore fino a due giorni.

Applicazioni

L'ossimetazolina viene utilizzata sotto forma di gocce nasali o spray nasali. Ci sono preparazioni separate per neonati, bambini piccoli, scolari e adulti. Differiscono nella quantità di principio attivo che contengono.

Si sospetta che conservanti come il benzalconio cloruro causino ulteriori danni alla mucosa nasale già stressata. Per questo motivo molti esperti (tra cui l'Istituto federale tedesco per i farmaci e i dispositivi medici, BfArM) mettono in guardia contro l'uso prolungato perché il conservante può causare irritazione o ulteriore gonfiore della mucosa nasale.

Preparati per neonati (dalla nascita ai 12 mesi)

Poiché a questa età è necessario prestare molta attenzione al dosaggio, i farmaci decongestionanti con ossimetazolina sono disponibili solo sotto forma di gocce dosatrici. Con uno spray nasale, una quantità eccessiva di spray può causare un sovradosaggio. Ciò può portare a disturbi respiratori e stati comatosi.

Se inclini delicatamente la testa del tuo bambino all'indietro, gocciolare sarà più facile. Potrebbero essere necessari 20 minuti per pulire il naso.

Preparati per neonati (da 1 anno a 6 anni)

I preparati per i bambini piccoli hanno una dose maggiore di 0.25 milligrammi di ossimetazolina per millilitro rispetto a quella per i bambini (0.025% di ossimetazolina cloridrato). Ci sono gocce nasali e spray nasali.

Preparazioni per scolari e adulti (dai 6 anni in su)

Per i bambini di età pari o superiore a 6 anni e gli adulti, sono disponibili gocce e spray contenenti ossimetazolina con 0.5 mg di ossimetazolina per millilitro (0.05% di ossimetazolina cloridrato).

L'ossimetazolina può essere utilizzata due o tre volte al giorno. Secondo il foglietto illustrativo (informazioni dell'esperto) è possibile uno spruzzo (spray nasale) o una o due gocce (gocce nasali) per narice.

Ossimetazolina: effetti collaterali

La maggior parte degli effetti collaterali dell'ossimetazolina sono locali, ovvero direttamente nel sito di applicazione. Questi includono mucosa nasale secca, bruciore e starnuti. Gli effetti collaterali sistemici, che possono essere avvertiti in tutto il corpo, come mal di testa, disturbi del sonno o palpitazioni, sono rari.

Per gli effetti collaterali più rari, consultare il foglio illustrativo fornito con il medicinale a base di ossimetazolina. Rivolgiti al tuo medico o chiedi in farmacia se sospetti effetti collaterali indesiderati.

Indicazioni per l'uso

L'ossimetazolina è usata per trattare il gonfiore della mucosa nasale in:

  • Rinite acuta
  • @ Rinite allergica
  • naso che cola
  • Infiammazione dei seni paranasali
  • Catarro tubarico

Controindicazioni

interazioni farmacologiche

Alcuni medicinali insieme all’ossimetazolina aumentano la pressione sanguigna. Se stai assumendo i seguenti medicinali dovresti chiedere consiglio al tuo medico di famiglia o alla farmacia:

  • Antidepressivi triciclici (come amitriptilina, imipramina, doxepina).
  • Inibitori irreversibili delle monoaminossidasi (MAO) (come la tranilcipromina)
  • Farmaci che aumentano la pressione sanguigna (come midodrina ed etilefrina).

Bambini

Gravidanza e allattamento

Le donne incinte e che allattano possono usare l'ossimetazolina. Questa è anche l'opinione degli esperti del Centro di farmacovigilanza e consulenza per la tossicologia embrionale della Charité-Universitätsmedizin di Berlino.

Preparazioni alternative senza ossimetazolina sono spray e gocce con soluzione salina. Per la rinite allergica, le donne incinte e che allattano possono anche utilizzare alcuni farmaci antiallergici, come l'azelastina.

Istruzioni per la dispensazione