Morso eccessivo: descrizione e sintomi

Breve panoramica

  • Sintomi tipici: un morso eccessivo che richiede un trattamento può essere riconosciuto dal fatto che i denti anteriori superiori sporgono notevolmente oltre i denti anteriori inferiori. L'overbite può influenzare la masticazione, la pronuncia e l'aspetto del viso.
  • Cause: i morsi possono essere ereditari o causati da abitudini come succhiare il pollice o il ciuccio, a causa della perdita dei denti o di differenze nella crescita della mascella.
  • Trattamento: il trattamento varia a seconda della gravità e dell’età dell’individuo. Sono possibili misure ortodontiche come apparecchi ortodontici, apparecchi rimovibili, apparecchi funzionali ed estrazione dei denti. Nei casi più gravi, a volte è necessaria la chirurgia orale.
  • Esame: La diagnosi di un morso eccessivo avviene in uno studio dentistico. Comprende un'anamnesi approfondita, un esame clinico, immagini fotografiche, radiografie e impronte dentali.
  • Prognosi: la prognosi dipende da diversi fattori: la gravità della malocclusione, l'età (bambini, adolescenti o adulti), il metodo di trattamento scelto e la coerenza con cui la persona interessata applica la terapia e indossa, ad esempio, apparecchi ortodontici rimovibili. Un trattamento tempestivo e appropriato migliora la prognosi e riduce il rischio di complicanze.

Morso eccessivo: descrizione

In un overbite che richiede un trattamento, i denti anteriori superiori sporgono troppo oltre i denti anteriori inferiori. Questa malocclusione può verificarsi quando il rapporto tra la mascella superiore e quella inferiore non è corretto: o la mascella superiore è sovrasviluppata rispetto a quella inferiore, oppure la mascella inferiore è troppo poco sviluppata. A volte anche i denti superiori sono cresciuti troppo in avanti rispetto ai denti inferiori. In odontoiatria, un morso eccessivo viene anche definito “classe di angolo II” o “morso distale”.

La classificazione dell'angolo è un sistema di classificazione utilizzato per registrare le malocclusioni dei denti e della mascella. La classe dell'angolo I descrive il morso neutro poco appariscente, quando i denti superiori e inferiori si mordono correttamente l'uno nell'altro.

Esistono due tipi principali di overbite: nell'overjet gli incisivi superiori sono troppo in avanti. Ciò significa che viene trattato lo spazio orizzontale tra i denti anteriori superiori e inferiori. In un overbite gli incisivi superiori coprono troppo i denti inferiori. In questo caso viene trattata la posizione verticale dei denti superiori e inferiori l'uno rispetto all'altro. Questo è indicato anche come morso profondo.

Morso eccessivo: trattamento

Si tratta il morso eccessivo per correggere i disallineamenti dei denti e della mascella ed evitare possibili complicazioni. A seconda della gravità dell’overbite e dell’età del paziente, sono disponibili diversi metodi di trattamento:

Trattamento ortodontico: più comunemente, il morso eccessivo viene trattato con l'apparecchio ortodontico. Esercitano una pressione mirata sui denti e li portano gradualmente nella posizione corretta.

Apparecchi rimovibili: in alcuni casi vengono utilizzati apparecchi ortodontici rimovibili per portare i denti nella posizione desiderata. Un esempio comune sono gli “allineatori”, che sono stecche trasparenti che si posizionano sui denti.

Apparecchi funzionali: apparecchi come un apparecchio Twin-Block o un bionatore influenzano la crescita e la posizione della mascella e quindi correggono l'overbite. Sono particolarmente adatti a bambini e adolescenti ancora in crescita.

Estrazione del dente: se la mascella è troppo piccola o i denti sono troppo affollati, a volte è necessario estrarre un dente o anche più denti per correggere l'overbite.

Chirurgia della mascella: negli adulti o nei casi gravi, a volte è necessario un intervento chirurgico alla mascella. Il chirurgo riposiziona la mascella durante l'intervento chirurgico per correggere il disallineamento.

Morso eccessivo: sintomi

Un overbite ha molti possibili effetti. I seguenti sintomi sono tipici della malocclusione e mostrano quali conseguenze può avere un overbite. Se l’overbite non viene trattato possono insorgere numerose complicazioni.

Posizione evidente dei denti: gli incisivi superiori si sovrappongono in modo evidente agli incisivi inferiori. Questo overbite può essere visto chiaramente.

Difficoltà di masticazione: un morso eccessivo interferisce con il corretto incontro dei denti durante la masticazione, causando difficoltà o dolore.

Problemi con la pronuncia: in alcuni casi, un morso eccessivo interferisce con la pronuncia corretta delle parole o causa disturbi nella formazione del suono, come la balbuzie.

Danni a denti e gengive: un morso eccessivo non trattato a volte fa sì che gli incisivi inferiori colpiscano le gengive direttamente dietro gli incisivi superiori, causando lesioni o recessione gengivale.

Problemi alle gengive e alle ossa: un morso eccessivo provoca una forte pressione sulle gengive e sulla mascella. Ciò può portare a malattie gengivali o perdita di tessuto osseo.

Usura e carie dei denti: la pressione irregolare sui denti porta spesso ad una maggiore usura e ad un maggiore rischio di carie.

Aspetto: un morso eccessivo influisce sull'aspetto del viso. Le persone affette sono insoddisfatte del proprio aspetto, il che influisce sulla fiducia in se stessi e sulla qualità della vita.

Overbite: cause e fattori di rischio

Un overbite si verifica a causa di una combinazione di fattori ereditari (genetici) e acquisiti. Le cause principali sono:

Genetica: l'ereditarietà gioca un ruolo significativo nello sviluppo di un morso eccessivo perché la dimensione e la forma delle ossa mascellari e dei denti sono determinate geneticamente. Se un genitore ha un morso eccessivo, è più probabile che anche il bambino sviluppi tale deformità.

Abitudini: alcune abitudini, chiamate “abitudini”, nella prima infanzia contribuiscono allo sviluppo di un morso eccessivo, come la suzione prolungata del pollice, del ciuccio o del biberon. Queste abitudini mettono pressione sui denti e sulla mascella in crescita, causando un disallineamento.

Spinta della lingua: quando la lingua spinge contro i denti anteriori quando si deglutisce o si parla, esercita una pressione permanente sui denti. Ciò li fa spostare in avanti.

Scarsa igiene dentale: anche una scarsa igiene orale, controlli dentistici irregolari e cure ortodontiche inadeguate possono causare lo spostamento o la distanziazione dei denti. Ciò contribuisce allo sviluppo di malocclusioni.

Diversa crescita della mascella: se le mascelle crescono a velocità diverse, si verifica un overbite quando la mascella superiore sporge ulteriormente rispetto a quella inferiore.

Overbite: esame e diagnosi

La diagnosi di un overbite inizia con un esame approfondito. In uno studio dentistico o ortodontico viene valutata la condizione dei denti, delle gengive e della mascella. Il processo diagnostico prevede diverse fasi:

Anamnesi medica: il dentista o l’ortodontista raccoglie informazioni sulla storia medica e dentale del paziente, nonché sui possibili fattori di rischio e sintomi che possono indicare un overbite.

Esame clinico: i denti, le gengive e le mascelle vengono quindi esaminati per rilevare segni di overbite o altre malocclusioni dentali. Ciò comporta il controllo dell’occlusione, il modo in cui i denti superiori e inferiori si incontrano e la misurazione del grado di overbite.

Fotografie: le fotografie possono essere utilizzate per documentare il corso del trattamento. Permettono una valutazione più accurata degli effetti estetici dell'overbite. Il volto è fotografato con un'espressione neutra e sorridente.

Impronte dentali: con l'aiuto delle impronte si ottiene un modello tridimensionale accurato della posizione dei denti. Questo modello aiuta a pianificare il trattamento appropriato per correggere l'overbite.

I dati raccolti vengono analizzati per creare un piano di trattamento individuale. In questo modo è possibile correggere l’overbite ed evitare complicazioni successive.

Overbite: decorso e prognosi

La prognosi dipende da diversi fattori: la gravità della malocclusione, l'età della persona colpita e il metodo di trattamento. In generale, i risultati migliorano quando il trattamento dell’overbite inizia precocemente e il paziente lavora a stretto contatto con il dentista o l’ortodontista. Se un overbite viene trattato in modo tempestivo e professionale, la malocclusione può essere corretta con successo. Ciò aiuta a migliorare la funzionalità, l’estetica e il benessere generale nei bambini e negli adulti.

Gravità: i casi lievi di overbite possono essere trattati in tempi più brevi e con metodi meno complessi. Per malocclusioni più pronunciate è necessario prevedere un periodo di trattamento più lungo poiché la correzione è più complessa.

Metodo di trattamento: la terapia scelta influenza la prognosi. Un trattamento individuale ed eseguito professionalmente corregge con successo l’overbite e riduce il rischio di complicanze.

Conformità: la conformità o l'aderenza si riferisce alla volontà dei pazienti di seguire le istruzioni del medico. Nel corso del trattamento gioca un ruolo decisivo l'uso costante di apparecchi ortodontici o apparecchi rimovibili. Una buona collaborazione tra paziente e medico aumenta le possibilità di successo.

Assistenza post-operatoria: se l'overbite è stato corretto con successo, questo viene controllato alle visite di controllo. A volte all'interno dei denti viene incollato un cosiddetto contenzione. Si tratta di un sottile filo metallico che impedisce ai denti di spostarsi nuovamente, ad esempio quando non è più necessario indossare l'apparecchio. In questo modo i risultati possono essere mantenuti in modo permanente.