Granulociti neutrofili: cosa significano

Qual è la funzione dei granulociti neutrofili?

I granulociti neutrofili sono una parte importante del sistema immunitario innato. Sono in gran parte dormienti nel flusso sanguigno. Quando corpi estranei o agenti patogeni entrano nel corpo, vengono rilasciate sostanze che attirano i neutrofili. Questi poi lasciano il flusso sanguigno ed entrano nei tessuti. Lì svolgono il loro compito di cellule spazzine, i cosiddetti fagociti: assorbono gli agenti patogeni e li distruggono.

Granulociti neutrofili: classificazione

A seconda della forma dei loro nuclei, si distingue tra neutrofili con nucleo a bastoncino e neutrofili con nucleo a segmento: i granulociti maturi hanno un nucleo costituito da tre o quattro parti e sono quindi chiamati nucleati a segmento. I granulociti bastoncellati, invece, hanno un nucleo allungato. Queste sono la forma immatura dei granulociti neutrofili. Di solito rappresentano solo fino al XNUMX% di tutte le cellule nell'emocromo differenziale.

I valori normali dei granulociti neutrofili dipendono dall'età e dal sesso. I valori sono espressi in percentuale (proporzione della conta leucocitaria totale):

GRANULOCITI NEUTROFILI

Età

la donna

maschio

fino a giorni 14

15,2 -% 66,1

20,2 -% 46,2

giorni 15 - 30

10,6 -% 57,3

14,0 -% 54,6

31 a 60 giorni

8,9 -% 68,2

10,2 -% 48,7

61 a 180 giorni

14,1 -% 76,0

10,9 -% 47,8

0.5-1 anno

16,9 -% 74,0

17,5 -% 69,5

2 a 5 anni

22,4 -% 69,0

22,4 -% 69,0

6 a 11 anni

29,8 -% 71,4

28,6 -% 74,5

12 a 17 anni

32,5 -% 74,7

da 18 anni

34,0 -% 71,0

34,0 -% 67,9

I valori normali dei granulociti bastoncellati sono espressi anche come percentuale (proporzione rispetto alla conta totale dei leucociti):

Età

Valori standard per i nuclei dei bastoncelli

1 a 2 giorni

0,0 -% 18,0

3 a 9 giorni

0,0 -% 15,0

10 a 13 giorni

0,0 -% 14,0

14 giorni a 5 mesi

0,0 -% 12,0

6 ai mesi 12

0,0 -% 8,0

1 a 13 anni

3,0 -% 6,0

da 14 anni

3,0 -% 5,0

I valori standard per i granulociti segmentati sono forniti anche in percentuale (proporzione rispetto alla conta totale dei leucociti):

Età

fino a 12 mesi

17,0 -% 60,0

1 a 13 anni

25,0 -% 60,0

da 14 anni

50,0 -% 70,0

Quando i granulociti neutrofili sono elevati?

  • Infezione virale, infezione fungina o parassitaria
  • Infarto cardiaco o polmonare
  • Gravidanza
  • Acidificazione del corpo (acidosi)
  • ipertiroidismo (ghiandola tiroidea iperattiva)
  • malattie ematologiche maligne (“cancro del sangue”) come la leucemia mieloide acuta
  • fase di recupero fisico dopo un danno al midollo osseo (ad esempio dopo radiazioni o chemioterapia)

Quando diminuiscono i granulociti neutrofili?

La mancanza di neutrofili si chiama neutropenia ed è molto pericolosa. Senza i granulociti, il corpo è indifeso contro gli agenti patogeni invasori e anche le infezioni non possono essere combattute.

Se i neutrofili diminuiscono, ciò può avere cause sia congenite che acquisite. Ad esempio, i rari disturbi congeniti con neutropenia includono:

  • disturbi congeniti della formazione dei granulociti
  • Anemia di Fanconi
  • malattie da immunodeficienza congenita

Le cause di neutropenia acquisita più tardi nella vita includono:

  • malattie autoimmuni come il lupus eritematoso sistemico
  • Infezioni come influenza o varicella (varicella, fuoco di Sant'Antonio)
  • Malattie del midollo osseo come il plasmocitoma
  • Assunzione di alcuni farmaci (ad esempio inibitori della pompa protonica, antibiotici o farmaci antinfiammatori come l'ibuprofene)