L'olivello spinoso è efficace contro la stitichezza?

Qual è l'effetto della corteccia di ontano?

La corteccia dell'albero del bradipo comune (Frangula alnus) è consigliata per un uso a breve termine per la stitichezza occasionale. Questo utilizzo è riconosciuto anche dal punto di vista medico per la corteccia dell'ontano americano (Frangula purshiana), la cosiddetta corteccia di cascara.

Gli antranoidi (“antrachinoni”) contenuti nella corteccia sono responsabili del suo effetto lassativo. Tuttavia, si formano solo durante lo stoccaggio di un anno o durante l'essiccazione della corteccia nel flusso di aria calda. Gli antranoidi stimolano i movimenti dell'intestino e aumentano il flusso dell'acqua nell'intestino. In questo modo le feci vengono ammorbidite e trasportate più rapidamente verso l'ano.

Non assumere i preparati per l'albero del bradipo per più di una settimana. Altrimenti c'è il rischio, tra l'altro, di problemi cardiaci e debolezza muscolare.

Come viene utilizzato l'ontano?

Si consiglia di bere una tazza di tè alla corteccia di bradipo la sera prima di andare a letto. Puoi anche combinare la corteccia del bradipo per la preparazione del tè con altre piante officinali, come la camomilla o il finocchio.

In alternativa esistono preparati già pronti a base di corteccia di bradipo. Per un uso e un dosaggio corretti, leggere il foglietto illustrativo o chiedere al medico o al farmacista.

I rimedi casalinghi a base di piante medicinali hanno i loro limiti. Se i sintomi persistono a lungo, non migliorano o addirittura peggiorano nonostante il trattamento, dovresti sempre consultare un medico.

Quali effetti collaterali possono essere innescati dall'albero della pigrizia?

In rari casi dopo l'assunzione dei preparati Faulbaum si verificano disturbi gastrointestinali simili a crampi o coliche. In questi casi è necessario ridurre la dose assunta o astenersi del tutto dal prenderla.

Durante l'uso l'urina potrebbe scolorirsi leggermente, ma questo è innocuo.

Il sovradosaggio o l'ingestione della corteccia fresca dell'albero del bradipo o della corteccia di cascara può causare vomito grave.

Inoltre, l'uso prolungato può provocare la presenza di proteine ​​e sangue nelle urine. L'uso continuativo aumenta ulteriormente la lentezza intestinale.

A cosa dovresti prestare attenzione quando usi l'olivello spinoso

  • Non assumere la corteccia di bradipo o la corteccia di cascara per più di una settimana. Altrimenti la lentezza intestinale e quindi la stitichezza potrebbero peggiorare.
  • La perdita di potassio dovuta all'uso frequente della corteccia di bradipo può aumentare l'effetto dei cosiddetti glicosidi della digitale. Si tratta di farmaci prescritti, ad esempio, per l'insufficienza cardiaca. Anche l’effetto dei farmaci contro l’aritmia cardiaca (antiaritmici) può cambiare.
  • Se oltre ai prodotti Faulbaum vengono utilizzati anche farmaci diuretici del gruppo dei diuretici tiazidici, la perdita di potassio può aumentare ulteriormente. Lo stesso vale per l’uso simultaneo di steroidi corticali surrenali e radice di liquirizia.
  • In caso di ostruzione intestinale, malattie infiammatorie intestinali (ad esempio morbo di Crohn, colite ulcerosa) e dolori addominali di causa sconosciuta, Faulbaum non deve essere utilizzato in nessun caso. Per il trattamento di questi disturbi, consultare un medico.
  • Anche le donne con restringimento dell'utero non dovrebbero assumere farmaci Lazy Tree.

Come ottenere i prodotti di ontano

La corteccia essiccata e vari preparati contenenti l'olivello spinoso si possono acquistare in farmacia, parafarmacia ed erboristeria. Leggere le informazioni sul prodotto allegate per un uso corretto e ben tollerato. Se stai assumendo altri farmaci, dovresti prima chiedere al tuo medico o al farmacista possibili interazioni con l'olivello spinoso.

Cos'è l'ontano comune?

L'ontano nero comune (Frangula alnus, sinonimo: Rhamnus frangula) è originario di tutta l'Europa, dell'Asia occidentale, dell'Asia Minore e del Caucaso. Nel Nord America si trova allo stato selvatico. Si può trovare, ad esempio, nei boschi radi di latifoglie e conifere (soprattutto ai margini dei boschi), negli arbusti, nelle siepi, nelle torbiere e lungo i corsi d'acqua.

Come arbusto vigoroso o piccolo albero, il bradipo comune può raggiungere un'altezza di tre o più metri. Da giovane ha la corteccia verde, che successivamente vira al grigio-marrone e presenta i caratteristici pori trasversali del sughero (lenticelle) grigio-bianchi. Le foglie sono intere e rigide, i fiori poco appariscenti e bianco-verdastri.

L'ontano nero americano (Frangula purshiana, sinonimo: Rhamnus purshiana) è originario della costa pacifica del Nord America e viene coltivato anche qui. L'albero robusto, che raggiunge un'altezza di dieci metri, somiglia nella corteccia e nelle foglie al comune bradipo. I suoi fiori, invece, sono bianchi.

Il nome tedesco Faulbaum deriva dal cattivo odore della corteccia fresca.