Ipercalcemia: cosa significa

Ipercalcemia: cause

Nell'ipercalcemia, c'è così tanto calcio nel sangue che alcuni processi metabolici possono essere disturbati. Nella maggior parte dei casi, la causa è una malattia, ad esempio:

  • tumore maligno
  • Iperparatiroidismo (iperattività delle ghiandole paratiroidi)
  • Ipertiroidismo (ipertiroidismo)
  • ipofunzione della corteccia surrenale
  • disturbi ereditari dell'escrezione di calcio
  • deficit ereditario dell'enzima fosfatasi (ipofosfatasia)
  • eccesso di proteine ​​nel sangue (iperproteinemia)
  • aumento della produzione degli ormoni della crescita (acromegalia)
  • Sarcoidosi

Alcuni farmaci possono anche causare ipercalcemia, come il litio (utilizzato nelle malattie mentali, tra le altre condizioni) e i tiazidici (agenti disidratanti). Un sovradosaggio di integratori di vitamina A o vitamina D può anche causare un aumento eccessivo dei livelli di calcio.

Occasionalmente, l'ipercalcemia è dovuta al prolungato riposo a letto (immobilizzazione). Questo perché porta ad un aumento del riassorbimento osseo, che rilascia molto calcio nel sangue.

In rari casi, un eccesso critico di calcio nel sangue è dovuto al consumo eccessivo di alimenti ricchi di calcio.

Ipercalcemia: sintomi

Un valore superiore a 3.5 millimoli di calcio per litro di sangue può portare ad una crisi ipercalcemica. Questo è pericoloso per la vita! In breve tempo le persone colpite sviluppano sintomi come aumento della minzione (poliuria), sensazione di sete anormalmente aumentata (polidipsia), disidratazione (essiccosi), febbre, vomito, disturbi della coscienza e persino coma. Nel peggiore dei casi si verifica l'arresto cardiaco.

Ipercalcemia: terapia

Una crisi ipercalcemica è un’emergenza medica e deve essere trattata il più rapidamente possibile in ospedale!

In caso di ipercalcemia lieve e asintomatica, a volte è sufficiente seguire una dieta povera di calcio e bere molti liquidi. Tuttavia, il livello di calcio nel sangue deve essere controllato regolarmente. Se necessario, il medico prescriverà anche dei farmaci per combattere l’ipercalcemia. Inoltre, la malattia di base deve essere trattata.