Idrope fetale: cause, sintomi e trattamento

Idrope fetale si riferisce all'accumulo di liquidi in diversi compartimenti fetali, cavità sierose o tessuti molli. È un sintomo grave di diverse condizioni connatali che causano anemia nel feto. Idrope fetale può essere diagnosticato ecograficamente.

Cos'è l'idrope fetale?

Idrope fetale è un termine utilizzato nella diagnosi prenatale e descrive un accumulo generalizzato di liquido nel feto. Il fluido o l'edema si trova in almeno due compartimenti fetali, in sieroso orifizi corporei come l' pianto, cavità peritoneale e pericardioo nei tessuti molli. L'edema può essere diffuso su ampie porzioni del corpo del nascituro. L'idrope fetale si verifica con una frequenza da 1: 1500 a 1: 4000 gravidanze. A seconda della causa, si distingue tra idrope fetale immunologica e non immunologica; tuttavia, un'assegnazione è possibile solo in circa il 50% dei casi. Poiché il verificarsi di accumulo di liquidi nel bambino indica un'anomalia cromosomica, una malformazione organica o una grave malattia del feto, l'idrope fetale è uno dei soft markers sonografici durante gravidanza. Sulla base di questi, gravi malattie del bambino possono essere diagnosticate prenatalmente.

Cause

L'idrope fetale è quasi sempre causata dal feto anemia. Ciò si traduce in danni ipossici al capillare pareti, aumentando la loro permeabilità e provocando la fuoriuscita di fluido dallo spazio intravascolare nello spazio extravascolare. Queste anemie possono essere di origine immunologica o non immunologica. Le cause immunologiche includono incompatibilità rhesus tra madre e figlio. Questo porta a massiccia emolisi e anemia nel nascituro nei neonati di secondo termine. Cause immunologiche meno comuni sono la sindrome da trasfusione fetofetale e talassemia. Nel frattempo, cause prevalentemente non immunologiche causano l'idrope fetale. Ad esempio, malformazioni connatali del cuore spesso provocano anemia fetale. Se la gittata cardiaca viene aumentata per compensare l'anemia, cuore può verificarsi un guasto e una maggiore ritenzione di liquidi. Infezioni da toxoplasmosi, sifilide connata, tigna, o citomegalovirus sono anche tra le cause non immunologiche. Inoltre, l'idrope fetale è frequentemente osservata in una serie di malattie come sindrome di Turner, trisomia 18, o La sindrome di Down.

Sintomi, reclami e segni

Il nascituro presenta accumulo di liquidi o edema nei compartimenti fetali, cavità sierose o tessuti molli. I più comuni di questi sono ascite, versamenti pleurici e polidramnios. L'ascite, anche l'idropisia addominale, è l'accumulo di acqua nella cavità addominale. Il pianto è una doppia lama pelle che circonda i polmoni e riveste il petto. Versamento pleurico è quando il liquido si accumula nello stretto spazio tra i polmoni e il petto parete. Il polidramnios si riferisce a una quantità superiore alla media di liquido amniotico con un indice di liquido amniotico maggiore di 20 centimetri o un deposito di liquido amniotico maggiore di otto centimetri. L'accumulo di liquidi nei tessuti molli si verifica relativamente presto. Nella maggior parte dei casi, il feto mostra debolezza di pompaggio del cuore con aumento della gittata cardiaca. Dopo la nascita, i neonati sono aumentati neonatali itterizia; l'anemia e l'edema sono ancora presenti.

Diagnosi e decorso della malattia

La presenza di idrope fetale viene rilevata intrauterina da ultrasuono. Chiaramente visibile nel bambino è il distacco del pelle dal corpo a causa dell'edema. Se è noto un fattore di rischio per lo sviluppo dell'anemia fetale, il gravidanza può essere monitorato da regolari esami ecografici per contrastare l'idrope fetale se necessario. Sangue campionamento dal cordone ombelicale può indicare anemia in una fase iniziale. UN difetto cardiaco può essere identificato da ecocardiografia. Grazie alle moderne opzioni diagnostiche e terapeutiche, circa l'85% dei bambini può sopravvivere all'idrope fetale di origine immunologica. Tuttavia, se è presente una causa non immunologica, la mortalità fetale supera l'80%.

Complicazioni

L'idrope fetale può causare una varietà di condizioni mediche. In molti casi, la malattia colpisce già il feto e la persona affetta soffre di quella che è nota come idropisia addominale, per cui acqua si accumula nella cavità addominale. Questo accumulo può in seguito portare a respirazione difficoltà e in seguito a mancanza di respiro. Allo stesso modo, acqua l'accumulo si verifica nei tessuti molli della persona colpita. Il cuore è gravemente stressato dall'idrope fetale, quindi possono verificarsi danni e restrizioni al cuore. Inoltre, il fegato è anche danneggiato, così che la maggior parte dei bambini nasce con neonato itterizia. Se i sintomi non vengono trattati, il paziente di solito muore prematuramente. Nella maggior parte dei casi, il trattamento dell'idrope fetale è causale e sintomatico. Spesso i sintomi possono essere limitati da sangue trasfusione. Tuttavia, nei casi più gravi, la cessazione del gravidanza è necessario se è della madre Salute è anche compromesso. Dopo la nascita, i bambini potrebbero aver bisogno respirazione artificiale sopravvivere. Di solito è impossibile prevedere se la malattia progredirà favorevolmente.

Quando dovresti vedere un dottore?

La presenza di idrope fetale viene solitamente rilevata durante ultrasuono esami durante la gravidanza. Al più tardi dopo la nascita, il condizione può essere rilevato dalle caratteristiche esterne tipiche. La necessità di ulteriori esami medici dopo la diagnosi dipende principalmente dalla gravità del condizione. Una lieve ritenzione di liquidi a volte regredisce da sola. Nei casi più gravi, il trattamento deve essere iniziato durante la gravidanza. Madri che soffrono dolore nell'addome, possibilmente associato a insolito contrazioni del bambino, dovrebbe parlare al ginecologo. Se i segni di una pancia acquosa diventano evidenti, il medico deve essere consultato immediatamente. Il condizione deve essere chiarito e trattato immediatamente per escludere gravi complicazioni per la madre e il bambino. Se il trattamento ha successo, non è necessario alcun ulteriore trattamento. Tuttavia, la madre dovrebbe continuare a controllare eventuali sintomi e alla nascita, se non lo ha già fatto, informare le ostetriche dell'ospedale dell'idrope fetale. Ciò consentirà al bambino di essere esaminato immediatamente dopo la nascita e, se necessario, di ricevere i farmaci appropriati.

Trattamento e terapia

L'idrope fetale deve essere trattata correggendo la causa. Di solito si tratta di anemia fetale, che può essere corretta intrauterina tramite cordone ombelicale con sangue trasfusioni. In caso di sindrome da trasfusione fetofetale durante una gravidanza gemellare, l'anastomosi nel sangue circolazione dei gemelli, che causano sangue irregolare distribuzione tra i bambini, può essere chiuso mediante coagulazione laser. Se l'idrope fetale è il risultato di una causa con una prognosi infausta, è necessario un consulto medico per discutere con i genitori le opzioni terapeutiche, le conseguenze per il bambino e soprattutto i rischi per la madre. Aborto potrebbe essere necessario prendere in considerazione l'indicazione medica. Se non trattata, l'idrope fetale non ha solo gravi conseguenze per il bambino. In casi particolarmente gravi, la madre può anche sviluppare sintomi che rispecchiano l'idrope fetale. Questo quadro clinico è chiamato sindrome dell'idrope materno ed è sintomaticamente molto simile a quello grave preeclampsia. Dopo la nascita, i neonati affetti da idrope fetale richiedono cure mediche intensive. Spesso, i bambini richiedono intubazione ed respirazione artificiale, ricevono trasfusioni di sangue e sono trattati per itterizia con fototerapia o scambio di sangue. L'ascite e le effusioni pleuriche vengono perforate per il sollievo. Questo è seguito dal trattamento della malattia causale per quanto possibile.

Outlook e prognosi

La prognosi dell'idrope fetale è correlata alla causa della ritenzione idrica. Se c'è una condizione congenita o un'anomalia cromosomica nel feto, nascerà con questa condizione sottostante e anche la ritenzione idrica visibile potrebbe non essere regredita. Dipende da Salute sia della madre che del bambino, in questi casi può essere appropriato un parto incisionale in modo che nessuno dei due venga ferito durante il parto. Se, oltre all'idrope fetale, si scopre che il bambino è così gravemente danneggiato da nascere solo handicappato o non vitale, si può prendere in considerazione una interruzione tardiva della gravidanza, decisione molto intima e difficile, ma nel caso di malattie scatenanti con prognosi molto sfavorevoli, offre una via d'uscita da una vita di sofferenza e dolore per il nascituro. Per la causa comune dell'anemia fetale, a trasfusione di sangue può essere somministrato tramite cordone ombelicale mentre il bambino è ancora nel grembo materno, migliorando significativamente la prognosi del bambino. Altri fattori scatenanti dell'idrope fetale possono anche essere trattati durante la gravidanza in modo che il bambino nasca il più sano possibile e, nella migliore delle ipotesi, anche un parto naturale è possibile se la donna desidera questo tipo di parto e si sente sicura nel farlo.

Frodi

La possibilità di prevenire l'idrope fetale dipende in gran parte dalla causa dell'anemia fetale. In caso di malformazioni congenite, solo ecografia ravvicinata monitoraggio della gravidanza aiuterà ad intervenire terapeuticamente in una fase precoce. Incompatibilità Rhesus può essere contrastato con la profilassi Rhesus durante la prima gravidanza. Questo maschera e degrada il feto eritrociti nel sangue materno senza causare la formazione di anticorpi. Protezione da vaccinazioni o anticorpi contro malattie infettive dovrebbe essere controllato già al momento della gravidanza.

Follow-up

Se speciale analisi di post-terapia sono disponibili per la persona affetta in idrope fetale non può essere previsto in generale, poiché questi sono altamente dipendenti dalla malattia sottostante. Tuttavia, è una condizione grave che dovrebbe essere riconosciuta e trattata da un medico il prima possibile in ogni caso. Non esiste una cura da sola e, nel peggiore dei casi, il bambino potrebbe morire se l'idrope fetale non viene trattata. In alcuni casi, l'idrope fetale richiede l'interruzione della gravidanza. Dopo un tale aborto, nella maggior parte dei casi i genitori hanno bisogno di supporto psicologico. Soprattutto l'aiuto e il sostegno della propria famiglia o dei propri amici è molto importante per prevenire Depressione e altri disturbi psicologici. Se il bambino sopravvive alla nascita, avrà bisogno di cure mediche permanenti monitoraggio. Anche allora, i genitori di solito dipendono dal supporto psicologico. I genitori devono incoraggiare fortemente l'ulteriore sviluppo del bambino per contrastare i danni e prevenire ulteriori complicazioni. In questo contesto, non è possibile fare previsioni generali sull'ulteriore aspettativa di vita del bambino.

Cosa puoi fare da solo

La malattia dell'idrope fetale non può essere curata con l'autoaiuto. In questo caso, è sempre necessaria una visita da un medico. Se non si verifica alcun trattamento, i bambini non ancora nati possono morire a causa di questa malattia. In alcuni casi, ciò potrebbe richiedere l'interruzione completa della gravidanza se il trattamento fosse troppo rischioso per la madre. Per questo motivo l'autoaiuto è limitato al trattamento di possibili disturbi psicologici. Qui, discussioni dettagliate con il proprio partner, la famiglia o, naturalmente, gli amici possono essere molto utili nella prevenzione o nel trattamento Depressione e altri disturbi psicologici. Tuttavia, tali conversazioni non sostituiscono il professionista terapia da un terapista. Pertanto, se non sono utili, dovrebbe essere consultato uno psicologo. Anche il contatto con altri genitori affetti può essere utile. Ciò porta spesso a uno scambio di informazioni, che può eventualmente migliorare la qualità della vita della persona interessata e quindi rendere più facile la vita di tutti i giorni. Allo stesso modo, può essere utile una visita a un gruppo di auto-aiuto parlare sulla malattia.