Irsutismo: trattamento, cause

Breve panoramica

  • Trattamento: trattamento di malattie di base, sostituzione con altri principi attivi, terapia farmacologica (ad es. con antiandrogeni), rasatura, epilazione, depilazione chimica, depilazione laser, cauterizzazione dei follicoli piliferi
  • Quando vedere un medico? Se si verifica un'improvvisa comparsa di peli eccessivi sul corpo maschile, soprattutto se sono presenti altri sintomi come una voce più profonda o un clitoride notevolmente ingrandito
  • Cause: ridotta produzione di testosterone nelle ovaie o nelle ghiandole surrenali, tumori ovarici o surrenali, malattia di Cushing, porfirie, alcuni farmaci (come steroidi anabolizzanti, glucocorticoidi), ipersensibilità ereditaria dei follicoli piliferi al testosterone

Irsutismo: trattamento

Il trattamento dell'irsutismo è adattato individualmente a ciascun paziente. Dipende essenzialmente dalla causa del disturbo. Inoltre, il trattamento della barba e simili dipende da quanto sono pronunciati i peli del corpo che disturbano e da dove si verificano. Altri fattori importanti sono l’età del paziente, eventuali malattie pregresse e il desiderio di avere figli o di usare metodi contraccettivi.

Esistono quindi diverse opzioni terapeutiche per l'irsutismo, che talvolta sono combinate tra loro. Questi includono, ad esempio

In caso di irsutismo indotto da farmaci, medici e pazienti cercano di sospendere o sostituire il farmaco che causa il problema con un preparato che non provoca irsutismo. La maggiore pelosità poi di solito scompare da sola.

Inoltre, vengono spesso utilizzati farmaci contro l'irsutismo, ad esempio:

  • Antiandrogeni: sostanze attive come il ciproterone acetato riducono l'effetto degli ormoni sessuali maschili sui follicoli piliferi e quindi inibiscono la crescita eccessiva dei capelli. Il medico prescrive antiandrogeni come sostanza singola (monoterapia) o in combinazione con un contraccettivo ormonale (etinilestradiolo).
  • Gli analoghi del GnRH (analoghi dell’ormone di rilascio delle gonadotropine) sopprimono il rilascio di alcuni ormoni in modo che nelle ovaie vengano prodotti meno androgeni.
  • I glucocorticoidi (preparati di cortisone) sopprimono la stimolazione della corteccia surrenale che produce ormoni.

Cosa puoi fare da solo

In caso di irsutismo lieve può essere utile un trattamento cosmetico: ad esempio, i peli sulla schiena o sul viso possono essere regolarmente rasati o epilati. I depilatori chimici aiutano anche contro la crescita dei capelli. Tuttavia, è meglio farsi spiegare l'applicazione da un esperto prima della prima volta per evitare effetti collaterali come irritazioni della pelle.

L’irsutismo può essere ridotto anche mediante depilazione laser o cauterizzazione delle radici dei peli. In alternativa, i peli terminali scuri possono essere decolorati con acqua ossigenata.

È fondamentale affidare tali trattamenti ad un esperto (dermatologo o estetista specializzato)!

Irsutismo: quando consultare un medico?

Il primo punto di riferimento per l'irsutismo è un dermatologo o un ginecologo. Se necessario, un endocrinologo, cioè uno specialista in ormoni, può aiutare a chiarire ulteriormente le cause ormonali. Domande specifiche riguardanti la crescita dei capelli possono essere un caso per il dermatologo.

Irsutismo: cause e fattori di rischio

L'irsutismo può avere cause molto diverse:

Irsutismo idiopatico

Circa nove persone su dieci soffrono di irsutismo idiopatico. Ciò significa che l’irsutismo non può essere ricondotto a una malattia di base. Il sintomo è invece dovuto ad una predisposizione genetica. Gli esperti sospettano che i follicoli piliferi delle persone colpite reagiscano in modo ipersensibile al testosterone (con livelli di testosterone normali).

Cause nella zona delle ovaie

La sovrapproduzione di testosterone nelle ovaie si verifica, ad esempio, nella sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). Questa complessa disfunzione ovarica è associata a disturbi del ciclo, obesità e irsutismo.

Una causa molto rara di irsutismo ovarico è un tumore ovarico che produce ormoni sessuali maschili.

Cause nella zona delle ghiandole surrenali

Raramente, dietro l’irsutismo c’è un tumore delle ghiandole surrenali che produce androgeni.

Irsutismo indotto da farmaci

A volte l'irsutismo si sviluppa a seguito di un trattamento a lungo termine o ad alte dosi con determinati farmaci. Questi farmaci includono, ad esempio

  • Androgeni (ormoni sessuali maschili)
  • Steroidi anabolizzanti (costruttori muscolari)
  • Progestinici (ormoni sessuali femminili)
  • ACTH (ormone stimolante la corteccia surrenale)
  • Glucocorticoidi (“cortisone”)
  • Minoxidil (antipertensivo e ristrutturante per capelli)
  • Ciclosporina (dopo trapianti e per malattie autoimmuni)
  • Diazossido (per l'ipoglicemia)

Altre cause di irsutismo

  • Acromegalia (raro disturbo ormonale con un eccesso di ormone della crescita)
  • Malattia di Cushing (produzione eccessiva dell'ormone ACTH, causata da un tumore della ghiandola pituitaria)
  • Porfiria (gruppo di malattie metaboliche)
  • Malattie neurologiche

Cos'è l'irsutismo?

Ci sono molte possibili cause di questo sintomo. Alcuni di essi sono associati ad un aumento del livello di testosterone nel sangue, altri no. Il testosterone è il rappresentante più importante degli ormoni sessuali maschili (androgeni). L'irsutismo si sviluppa solitamente a causa di cambiamenti ormonali, in particolare durante la pubertà, la gravidanza e la menopausa. I tipi di pelle e capelli più scuri sembrano essere più a rischio rispetto a quelli più chiari.

Distinzione tra irsutismo e ipertricosi

Virilizzazione (mascolinizzazione)

A volte l'irsutismo è accompagnato da altri cambiamenti tipicamente maschili. In questo caso, la voce della donna colpita diventa più profonda, mentre i capelli sulla sua testa diventano più sottili e addirittura calvi. Anche i disturbi del ciclo sono tipici della virilizzazione (mascolinizzazione). Alcune delle donne colpite sperimentano anche un aumento dello sviluppo muscolare, mentre il loro seno si restringe e si abbassa. Responsabile di questa mascolinizzazione è sempre l’aumento della produzione di ormoni sessuali maschili.

Irsutismo: esami e diagnosi

Si consiglia inoltre di informare il medico di altri segni di virilizzazione, come una voce più profonda, un'eventuale assenza di mestruazioni o un clitoride insolitamente ingrossato (ipertrofia clitoridea). Il medico cercherà anche tali cambiamenti e la tipologia dell’aumento dei peli sul corpo durante l’esame obiettivo.

  • Se i livelli di testosterone, DHEAS e prolattina sono normali, l'irsutismo è idiopatico o dovuto alla sindrome dell'ovaio policistico (PCOS).
  • Se invece i livelli di testosterone e DHEAS sono normali ma i livelli di prolattina sono elevati, ciò potrebbe indicare un tumore benigno dell'ipofisi (adenoma ipofisario). Alcuni farmaci possono anche aumentare il livello di prolattina.

A seconda della causa sospetta, il medico effettuerà ulteriori esami. Ad esempio, i tumori delle ovaie o delle ghiandole surrenali possono essere rilevati con una tomografia computerizzata (TC) o un esame ecografico dell'addome.