Allucinazioni: cause, forme, diagnosi

Breve panoramica

  • Cosa sono le allucinazioni? Illusioni sensoriali vissute come reali. Tutti i sensi possono essere colpiti: udito, olfatto, gusto, vista, tatto. Sono possibili differenze di intensità e durata.
  • Cause: ad esempio mancanza di sonno, esaurimento, isolamento sociale, emicrania, tinnito, malattie degli occhi, febbre alta, disidratazione, ipotermia, ictus, trauma cranico, epilessia, demenza, schizofrenia, depressione, alcol o altri farmaci, avvelenamento, farmaci.
  • Cosa fa il dottore? Colloquio preliminare (anamnesi), esame fisico, esami del sangue se necessario e ulteriori misure come esame ORL o oculistico, esame neurologico, elettroencefalografia (EEG), tomografia computerizzata (CT), risonanza magnetica (MRI), test psicologici.

Allucinazioni: descrizione

  • Allucinazioni uditive: i malati sentono suoni immaginari, ad esempio sibili, schiocchi o musica.
  • Allucinazioni teleologiche: forma particolare di allucinazioni uditive in cui la persona colpita sente voci immaginarie che, ad esempio, danno ordini o avvertono di un presunto pericolo.
  • Allucinazioni ottiche: le persone colpite vedono, ad esempio, lampi di luce o scintille, ma anche persone, animali o oggetti che non sono reali.
  • Allucinazioni gustative (allucinazioni gustative): queste illusioni sensoriali si verificano spesso insieme ad allucinazioni olfattive. Di solito, la persona colpita avverte un odore sgradevole (ad es. salato, simile al sapone, sulfureo o fecale).
  • Allucinazioni corporee (cenestesie): in queste illusioni sensoriali, la sensazione corporea è disturbata. Tipica è la convinzione che gli organi interni siano alterati o che i due emisferi del cervello si sfreghino l'uno contro l'altro. La transizione tra allucinazioni corporee e tattili è fluida.
  • Allucinazioni corporee: le persone affette hanno la sensazione che il loro corpo venga manipolato dall'esterno (ad es. irradiato o elettrizzato).
  • Allucinazioni vestibolari: chi ne soffre ha la sensazione di fluttuare o cadere.
  • Allucinazioni ipnagogiche e ipnopompiche: questi deliri sensoriali, per lo più visivi o uditivi, si verificano durante il dormiveglia, quando ci si addormenta (ipnagogiche) o al risveglio (ipnopompe).

Un'allucinazione di solito inizia all'improvviso. Dura qualche ora, giorno o settimana, ma può anche diventare cronico e trasformarsi in delirio. In questo stato la persona interessata non è più in grado di assorbire, elaborare e archiviare informazioni in modo strutturato. Di conseguenza, non riescono più a orientarsi e a ricordare le cose correttamente, e spesso hanno ancora più allucinazioni. A ciò si aggiunge l'ansia, a volte anche l'agitazione, nonché un grave pericolo per se stessi e per gli altri.

Gli esperti chiamano l'allucinosi allucinazioni ricorrenti. Tuttavia, la coscienza della persona colpita non è compromessa. Un esempio è l'allucinosi alcolica, una psicosi con deliri di persecuzione e forti allucinazioni, in particolare deliri da dermatozoi, che si verifica con l'alcolismo cronico a lungo termine. Questo si riferisce alla sensazione che piccoli insetti, vermi, parassiti o altri parassiti strisciano sopra e sotto la pelle.

Differenziazione dalle pseudoallucinazioni

Distinzione dai deliri

Mentre le allucinazioni sono false percezioni sensoriali, i deliri sono falsi pensieri e credenze, come i deliri di persecuzione. Chi soffre non può semplicemente abbandonarli, anche se gli altri esseri umani forniscono loro “la prova del contrario”.

Allucinazioni: cause

Le principali cause delle allucinazioni sono:

  • Marcata mancanza di sonno o completo esaurimento.
  • Isolamento sociale, ad esempio, isolamento o permanenza prolungata in un ambiente poco stimolante (ad esempio, una stanza buia e silenziosa): le allucinazioni sono una reazione naturale del corpo alla mancanza di stimoli esterni. Le illusioni sensoriali durante gli esercizi meditativi (estasi spirituale e visioni) sono considerate forme speciali.
  • Tinnito (ronzio nelle orecchie): se si sente un ronzio o un rumore nell'orecchio senza una fonte sonora esterna, è presente l'acufene.
  • Anche malattie degli occhi come il distacco della retina, danni al nervo ottico o danni al centro visivo possono causare allucinazioni ottiche, ad esempio lampi di luce, macchie, motivi, macchie di luce o colori.
  • Febbre alta: con febbre alta possono verificarsi allucinazioni con agitazione, irrequietezza, mancanza di orientamento, ecc.
  • Ipotermia: le allucinazioni sono possibili anche con grave ipotermia.
  • Ictus: durante un ictus possono verificarsi allucinazioni, deliri, confusione, disturbi della memoria e della coscienza.
  • Trauma craniocerebrale: allucinazioni e deliri a volte si verificano nel contesto di lesioni craniocerebrali.
  • Epilessia: in alcuni casi, le crisi epilettiche sono accompagnate da allucinazioni sensoriali, come allucinazioni dell'olfatto e del gusto.
  • Malattia di Huntington (corea di Huntington): la malattia di Huntington è una malattia ereditaria e progressiva del cervello che causa disturbi del movimento e cambiamenti mentali. Sono possibili anche allucinazioni e deliri.
  • Depressione: allucinazioni angoscianti e/o deliri con abbattimento e mancanza di motivazione possono essere segni di depressione.
  • Abuso di alcol: durante l'intossicazione da alcol possono verificarsi allucinazioni (soprattutto deliri sensoriali uditivi) e deliri. Chi abusa di alcol può anche sviluppare allucinazioni durante l'astinenza.
  • Avvelenamento: allucinazioni e deliri associati a pupille notevolmente dilatate indicano avvelenamento, come da belladonna o datura. Parti di queste piante vengono talvolta consumate come droghe allucinogene o mangiate accidentalmente dai bambini.

Allucinazioni: quando è necessario consultare un medico?

Le illusioni sensoriali che si verificano, ad esempio, quando c'è una pronunciata mancanza di sonno, generalmente non richiedono cure mediche. Altrimenti, però, in caso di allucinazioni è sempre opportuno consultare un medico per chiarirne la possibile causa. Ciò vale soprattutto nei seguenti casi:

  • Allucinazioni e deliri durante l'assunzione di farmaci: rivolgersi immediatamente al medico curante.
  • Allucinazioni e deliri con pupille notevolmente dilatate: sospetto di avvelenamento (ad es. con datura o belladonna)! Chiamare immediatamente il medico d'urgenza e non lasciare sola la persona colpita!
  • Allucinazioni (come piccoli animali sulla pelle) e deliri con irrequietezza o agitazione ansiosa, confusione, disturbi della memoria e possibilmente disturbi della coscienza, sudorazione e tremore: sospetto di psicosi organica acuta e delirio in caso di astinenza da alcol, febbre alta, ipotermia, ictus, encefalite, ecc. Chiamare il medico d'urgenza e non lasciare sola la persona colpita.

Allucinazioni: cosa fa il medico?

Il medico chiederà innanzitutto al paziente in dettaglio la storia medica (anamnesi). È importante, ad esempio, quando e quanto spesso si verificano le allucinazioni e di che tipo sono. Queste informazioni, eventualmente insieme a vari esami, aiuteranno il medico a determinare la causa delle allucinazioni.

  • L'esame obiettivo è di routine quando qualcuno si rivolge al medico con vaghi disturbi come allucinazioni.
  • Le visite mediche otorinolaringoiatriche sono importanti quando qualcuno sente suoni che non sono presenti (sospetto acufene).
  • Se determinate malattie degli occhi o danni al nervo ottico o al centro visivo potrebbero essere responsabili di allucinazioni ottiche è necessario un esame oftalmologico.
  • L'esame neurologico delle vie nervose può essere informativo se, ad esempio, emicrania, ictus, epilessia o infiammazione del cervello sono una possibile causa di allucinazioni.
  • La tomografia computerizzata (TC) e la risonanza magnetica (MRI) possono essere utili in caso di sospetto ictus, encefalite, lesione cerebrale traumatica o demenza.
  • Un esame del liquido cerebrospinale (CSF) prelevato dal midollo spinale (puntura del liquido cerebrospinale) viene utilizzato per rilevare o escludere un’infiammazione cerebrale.

Allucinazioni: cosa puoi fare da solo

Le allucinazioni sono generalmente un caso per il medico e richiedono il trattamento della condizione di base. Tuttavia, se la causa dei deliri sensoriali è una marcata mancanza di sonno e un completo esaurimento, puoi fare qualcosa da solo: dormire bene la notte e riposare e le allucinazioni scompariranno.