Olio di enotera per l'eczema

Che effetto ha l'olio di enotera?

L'olio di semi dell'enotera (Oenotherae oleum raffinatum) contiene grandi quantità di acido linoleico e acido gamma-linolenico – due importanti acidi grassi polinsaturi. Ne traggono beneficio le persone affette da neurodermite (eczema atopico).

È qui che entra in gioco l'effetto curativo dell'olio di enotera: fornisce l'acido gamma-linolenico necessario, che consente alla pelle di immagazzinare più umidità e allevia il prurito correlato alla malattia.

A cosa serve l'olio di enotera?

L'olio di enotera è approvato in medicina per alleviare i sintomi della neurodermite (in particolare il prurito).

Si discute inoltre se l'olio di enotera assunto per via orale riduca i disturbi della menopausa, ad esempio le vampate di calore causate da cambiamenti ormonali. Tuttavia, i risultati scientifici non sono conclusivi.

Nella medicina popolare alla pianta viene inoltre attribuito un effetto curativo nelle seguenti malattie:

  • Problemi digestivi
  • asma
  • perdita di capelli
  • mal di gola
  • anomalie mentali come l'iperattività nei bambini
  • contusioni
  • alta pressione sanguigna

Mancano prove scientifiche sull’efficacia dell’olio di enotera in queste aree.

Quali effetti collaterali può causare l'olio di enotera?

Come viene utilizzata l'enotera?

L'olio grasso dei semi della pianta può essere utilizzato internamente ed esternamente.

Le capsule di olio di enotera sono disponibili per uso interno: da due a tre grammi di olio dovrebbero essere assunti ogni giorno. Ciò corrisponde a 160-240 milligrammi di acido gamma-linolenico. Assumere le capsule dopo un pasto con abbondante liquido.

Per i bambini sotto i dodici anni si consiglia una dose giornaliera da uno a due grammi di olio di enotera.

Per un uso corretto leggere il foglietto illustrativo e rivolgersi al medico o al farmacista.

I rimedi casalinghi a base di piante medicinali hanno i loro limiti. Se i sintomi persistono per un lungo periodo di tempo, non migliorano o addirittura peggiorano nonostante il trattamento, dovresti sempre consultare un medico.

Cosa dovresti considerare quando usi l'olio di enotera

Non utilizzare preparati con enotera nei neonati e nei bambini di età inferiore a un anno, poiché i possibili rischi non sono stati sufficientemente studiati.

Il trattamento con enotera può scatenare crisi epilettiche. Gli epilettici dovrebbero quindi essere attentamente osservati durante l'uso interno ed esterno o evitare del tutto la pianta medicinale. Si dovrebbe prestare cautela anche nei soggetti schizofrenici, soprattutto se sono trattati con farmaci come le fenotiazine.

Non è chiaro se l'uso simultaneo di enotera e farmaci come anticoagulanti/fluidificanti del sangue (anticoagulanti, antipiastrinici) causi interazioni. Le persone che ricevono tali farmaci dovrebbero prestare attenzione a possibili sanguinamenti durante il trattamento con olio di enotera.

Come ottenere prodotti a base di olio di enotera

Cos'è l'olio di enotera?

L'enotera comune (Oenothera biennis) è un membro della famiglia delle enotera (Onagraceae). È originario del Nord America, ma ora si trova in molte altre parti del mondo. Per l'estrazione dell'olio la pianta viene coltivata in America ed Europa.