Palpebre cadenti: cause e trattamento

Cosa sono le palpebre cadenti?

Il termine palpebre cadenti (med.: blefarocalasi) è usato per descrivere palpebre cadenti: la palpebra superiore manca di elasticità, causandone l'abbassamento sulla piega della palpebra.

Una palpebra cadente può verificarsi su uno o entrambi i lati e può colpire sia uomini che donne.

In molti casi, le palpebre cadenti sono un problema estetico innocuo. Le palpebre superiori cadenti danno spesso un'impressione di stanchezza o irritazione alle persone circostanti. Non è raro che le persone colpite vogliano fare qualcosa per le loro palpebre cadenti. Ciò è particolarmente vero se mettono a dura prova le persone colpite.

Cosa fare in caso di palpebre cadenti?

Esistono diversi modi per rimuovere le palpebre cadenti. Il metodo più efficace, ma anche il più estremo, è l’intervento chirurgico per le palpebre cadenti. Tuttavia, esistono anche modi più delicati per trattare le palpebre cadenti, senza alcun intervento chirurgico.

Prima di prendere una decisione, chiedi a uno o più professionisti di spiegare in dettaglio le diverse opzioni per il trattamento delle palpebre cadenti, le loro possibilità di successo, i costi e i rischi.

Chirurgia della palpebra cava

Alcune persone colpite vengono operate alle palpebre cadenti. Questa procedura è uno degli interventi di chirurgia estetica più comuni.

Il processo di guarigione dopo la correzione chirurgica delle palpebre (lifting delle palpebre) dura circa 14 giorni. Durante questo periodo si possono verificare lievi gonfiori o lividi attorno all’area operata. Di norma, dopo un intervento chirurgico alle palpebre cadenti eseguito professionalmente non rimangono cicatrici visibili.

Chirurgia delle palpebre: costi

Non è possibile dire in generale quanto costa un intervento chirurgico alle palpebre cadenti. I costi esatti dipendono tra l’altro dall’entità dell’intervento e possono variare anche da medico a medico.

Sollevamento del filo contro le palpebre cadenti

Cos’altro si può fare contro le palpebre cadenti? In alternativa alla chirurgia palpebrale convenzionale, le palpebre cadenti possono essere rimosse con il cosiddetto lifting con filo. Secondo i fornitori, la procedura è più delicata.

Invece di tagliare con un bisturi la pelle in eccesso della palpebra, compreso il tessuto, vengono posizionati dei fili sotto la pelle in anestesia locale in modo tale da ottenere un effetto tensore. Questo perché i fili utilizzati hanno piccole punte che mantengono la pelle in posizione.

Trattamento laser delle palpebre cadenti

Palpebre cadenti: trattamento Plasma Pen

Similmente al trattamento laser, la correzione delle palpebre cadenti funziona con la Plasma Pen. Come suggerisce il nome, questo strumento funziona con flussi di plasma microfine di gas ionizzato ad alta energia.

Con l'aiuto della Plasma Pen, questi flussi di plasma vengono scaricati appena sopra l'area cutanea interessata. Questo vaporizza lo strato superiore della pelle. Di conseguenza, si forma una pelle nuova, più soda e con maggiore elasticità. Il trattamento con la Plasma Pen viene eseguito in anestesia locale.

Palpebre cadenti: trattamento Botox

Le iniezioni di Botox possono essere utilizzate anche per cercare di rimuovere le palpebre cadenti senza intervento chirurgico. Il principio attivo rassoda i muscoli e quindi ha un effetto di riduzione delle rughe.

Microneedling contro le palpebre cadenti

Cos’altro aiuta contro le palpebre cadenti? Ad esempio, il microneedling, chiamato anche aghi medici. Il principio di azione è simile a quello dei trattamenti con laser e penna al plasma. Anche in questo caso la pelle delle palpebre superiori viene danneggiata in modo specifico, in modo che durante il successivo processo di guarigione possa formarsi una nuova pelle tesa.

Ciò però non avviene con l'energia del laser o del plasma, ma con l'aiuto di punture di aghi sottili: lo specialista utilizza uno speciale dispositivo portatile per pungere più volte la pelle a una profondità di uno o due millimetri per stimolare la produzione di collagene da parte dell'organismo. .

I dispositivi per microaghi sono disponibili anche per i non addetti ai lavori nei negozi e su Internet. Si consiglia tuttavia di affidare l'applicazione a un esperto qualificato per evitare possibili infiammazioni o infezioni.

Cosa puoi fare tu stesso per le palpebre cadenti? Coloro che non vogliono ricevere subito cure mediche da un medico, a volte cercano di alleviare le palpebre cadenti con lo yoga facciale. Altri usano “cerotti per palpebre” (nastri, strisce) o una crema speciale. Le maschere proteiche sono spesso pubblicizzate anche come rimedio casalingo per le palpebre cadenti.

Tuttavia, l’effetto di tali metodi non è scientificamente provato. Tuttavia, anche la loro applicazione probabilmente non causa alcun danno.

Allena le palpebre cadenti

Trattare le palpebre cadenti con l'albume

Nel settore antietà, l’albume è considerato un efficace antirughe. Si dice che fornisca alla pelle aminoacidi (= elementi costitutivi delle proteine) e stimoli la produzione di collagene, una proteina strutturale che, tra le altre cose, garantisce una pelle liscia.

L'albume è consigliato anche come rimedio casalingo contro le palpebre cadenti, ad esempio sotto forma di maschera rassodante a base di proteine ​​di pollo.

Nastro per palpebre cadenti

Crema contro le palpebre cadenti

Sono disponibili anche creme speciali per gli occhi contro le palpebre cadenti per l'autotrattamento. I produttori di tali prodotti pubblicizzano con grandi promesse: una crema per le palpebre cadenti dovrebbe migliorare le palpebre cadenti dopo solo poche applicazioni. Tuttavia, non esiste alcuna prova scientifica della sua efficacia.

Quali sono le cause delle palpebre cadenti?

Le palpebre cadenti possono avere varie cause. Molto spesso si verificano quando l'elasticità della pelle diminuisce con l'età.

Tuttavia, durante un ictus può verificarsi anche un improvviso abbassamento delle palpebre. Se si aggiungono altri sintomi improvvisi, come angolo della bocca pendente, paralisi di un lato e/o difficoltà di masticazione e deglutizione, è necessario chiamare immediatamente il medico d'urgenza!

Anche le palpebre cadenti sono tipiche della sindrome di Ascher. Si tratta di una sindrome da malformazione congenita molto rara, caratterizzata da palpebre cadenti, “doppio labbro” (piega della mucosa sul labbro superiore che lo fa apparire doppio), gonfiore cronico delle labbra (edema delle labbra) e “gozzo” (gozzo). .

Raramente, le palpebre cadenti o le palpebre cadenti sono dovute a un danno al nervo cranico responsabile o a una debolezza muscolare della palpebra.