Angelica: dosaggio

Sotto forma di tè, radice di angelica viene elaborato come monopreparazione e in preparazioni combinate, ad esempio, gastriche e gastrointestinali . Come fitofarmaco, il farmaco viene offerto in varie forme di preparazione, principalmente in gocce, polvere, miscela, unguento o distillato nel gruppo dei rimedi gastrointestinali.

La giusta dose

Salvo diversa prescrizione, la media giornaliera dose è di 4.5 grammi di farmaco, da 1.5 a 3 grammi di estratto fluido, 1.5 grammi di tintura o da 10 a 20 gocce di olio essenziale.

Angelica nella medicina tradizionale cinese.

La radice del cinese angelica (Angelica polymorpha var. Sinensis, dang gui) è un importante medicinale in Medicina tradizionale cinese, utilizzato ad esempio per trattare anemia e costipazione.

Angelica: preparazione come un tè

Per preparare il tè, si mescolano 1.5 grammi del farmaco tritato finemente o in polvere (un cucchiaino corrisponde a circa 2.5 grammi) freddo acqua e lessato brevemente o versato direttamente con acqua bollente. Una tazza di tè non zuccherato dovrebbe essere bevuta circa mezz'ora prima di ogni pasto.

Controindicazioni dell'angelica

Radice di angelica non deve essere utilizzato nei casi di stomaco ulcere o ulcere duodenali, nonché durante gravidanza.

Il farmaco deve essere mantenuto asciutto e protetto dalla luce.