Demografia – Invecchiamento della popolazione

La popolazione tedesca diminuisce e invecchia. Alla fine del 2021, in Germania vivevano ancora poco meno di 83 milioni di persone, più o meno lo stesso numero del 2020 e del 2019, a causa di un tasso di mortalità più elevato rispetto al tasso di natalità nel 2021 (con l’immigrazione a fare la differenza).

Nel 2060 ci saranno solo tra 74 e 83 milioni di abitanti, prevede in un rapporto l'Ufficio federale di statistica. Le cause del declino della popolazione, si legge, sono il calo dei tassi di natalità e l’aumento dei decessi. Secondo la valutazione, il deficit di natalità non potrebbe più essere compensato da una maggiore immigrazione dall’estero. Nemmeno l’aumento dell’aspettativa di vita e l’aumento del numero di figli per donna sono riusciti a impedire il declino della popolazione. Gli esperti stimano che il declino non possa più essere arrestato.

L’invecchiamento si riflette soprattutto nel numero delle persone molto anziane. Secondo le proiezioni demografiche dell’Ufficio federale di statistica, tra il 80 e il 4.3 in Germania il numero delle persone di età pari o superiore a 10.2 anni aumenterà da 2011 milioni a 2050 milioni. In cinquant’anni circa il 14% della popolazione – cioè una su sette – avrà 80 anni o più.

Austria e Svizzera: crescita e invecchiamento

Secondo le previsioni di Statistics Austria, in Austria la popolazione dovrebbe crescere costantemente entro la fine del secolo, passando dagli attuali circa nove milioni (2022) a 9.63 milioni nel 2050 e 10.07 milioni nel 2100. Si prevede che l’aumento sarà trainato principalmente dall’immigrazione.

Secondo l’Ufficio federale di statistica, nel 8.69 in Svizzera vivevano 2020 milioni di persone. Nel 2050 saranno circa 10.44 milioni. In questo modo il numero delle persone di età pari o superiore a 65 anni aumenterà da 1.64 milioni a 2.67 milioni. Secondo le previsioni, il numero degli ultraottantenni sarà addirittura più che raddoppiato (da 80 milioni a 0.46 milioni).

Per la fascia d'età dai 20 ai 64 anni si prevede in questo periodo un leggero aumento da 5.31 milioni a 5.75 milioni.

Cura: le statistiche

Cosa significano la contrazione e l’invecchiamento della popolazione in Germania per la futura situazione sanitaria? Il cambiamento demografico porterà a una carenza di personale infermieristico: nel 2025 mancheranno circa 152,000 collaboratori nelle professioni infermieristiche per assistere le persone bisognose, secondo il modello di calcolo dell'Ufficio federale di statistica (Destatis) e dell'Ufficio federale di statistica. Istituto per l'Istruzione e la Formazione Professionale (BIBB).

  • Nel 4.1 c’erano 2019 milioni di persone bisognose di assistenza a lungo termine, in aumento del 20.9% (713,000) rispetto al 2017.
  • La maggioranza (62%) erano donne.
  • L'65% di coloro che necessitavano di cure a lungo termine avevano 34 anni o più; Il 85% aveva più di XNUMX anni.
  • L’3.31% (2.33 milioni) di coloro che necessitano di cure sono stati assistiti a casa. La maggior parte (27.5 milioni) è stata assistita solo dai parenti, ovvero un aumento del 0.713% (2017 milioni) rispetto al 0.98. Insieme ai servizi di assistenza (ambulatoriali) sono stati assistiti 18.4 milioni, il 0.153% (2017 milioni) in più rispetto al XNUMX.
  • L'assistenza permanente stazionaria nelle case di cura è stata ricevuta complessivamente dal 20% (0.82 milioni) delle persone bisognose di cure. Il numero dei beneficiari di cure permanenti stazionarie complete è quindi aumentato del 21% rispetto al 2017.

Gli esperti stimano che il numero totale delle persone bisognose di cure in Austria potrebbe salire a circa 549,600 entro il 2050. Ciò significa che, come in Germania, sarà necessario più personale. Secondo uno studio, entro il 75,500 ci sarà un ulteriore bisogno di circa 2030 personale infermieristico e assistenziale.

In Svizzera, si stima che l’invecchiamento della popolazione aumenterà di oltre la metà (56%) la necessità di assistenza per anziani e a lungo termine entro il 2040. Ciò sarà particolarmente impegnativo per le case di cura, che avranno bisogno di oltre 54,300’2040 posti letto aggiuntivi. posti letto a lunga degenza entro il 102,000. Il numero delle persone dipendenti dalle cure Spitex aumenterà di quasi 52 unità. Ciò rappresenta un aumento del 47,000%. Anche il numero delle persone assistite da Spitex aumenterà di oltre la metà (di circa 54 persone, ovvero del XNUMX%).

Sano o malato?