Colonscopia: procedura e durata

Colonscopia: anestesia sì o no?

Di norma, la colonscopia viene eseguita senza anestesia. Tuttavia, i pazienti possono richiedere un farmaco sedativo, che il medico somministra attraverso una vena. Pertanto, la maggior parte dei pazienti non avverte alcun dolore durante l'esame.

Tuttavia, i bambini piccoli raramente tollerano la colonscopia piuttosto spiacevole senza anestesia. Ricevono quindi un'anestesia generale, durante la quale vengono ventilati artificialmente.

Procedura: colonscopia dell'intestino crasso (colonscopia)

Per la colonscopia, il paziente giace in posizione laterale su un lettino da visita. Il medico applica un po’ di lubrificante al colonscopio, un tubo con una telecamera incorporata, in modo da poterlo inserire più facilmente nell’intestino del paziente attraverso l’ano. Il tubo è così flessibile che può facilmente seguire le spire del colon.

Qual è la procedura per una colonscopia (intestino tenue)?

La procedura dell'endoscopia dell'intestino tenue differisce dalla procedura della colonscopia: l'endoscopia viene eseguita dall'alto (dallo stomaco) e/e dal basso. Da alcuni anni il metodo d’elezione è la cosiddetta endoscopia con capsula. Per questa procedura, il paziente ingoia una piccola capsula che, nonostante le sue piccole dimensioni, ha molto da offrire: contiene una telecamera, una lampada e un trasmettitore.

Nelle otto ore successive la capsula ingerita percorre l'intero tratto digestivo, scattando circa 60,000 immagini. Affinché il medico possa vedere la mucosa sulle immagini, al paziente durante questo periodo è consentito consumare un massimo di liquidi chiari. I pasti solidi sono consentiti solo verso la fine dell'esame, poiché la capsula si trova già nel colon. Alla fine, la capsula viene semplicemente escreta con le feci.

Quanto dura una colonscopia?

L'endoscopia con capsula dura circa otto ore, il tempo necessario affinché la capsula passi attraverso l'intero tratto digestivo. Tuttavia, il paziente non è obbligato a rimanere nello studio del medico o in clinica durante questo periodo e non deve ritornarvi fino alla fine dell’esame.