Cetirizina: effetti, applicazioni, effetti collaterali

Come funziona la cetirizina

Come cosiddetto antistaminico H1, la cetirizina blocca i punti di aggancio (recettori H1) dell'istamina, una sostanza messaggera propria dell'organismo, una sostanza presente ovunque nel corpo e coinvolta in concentrazioni normali in processi importanti come la risposta immunitaria, la produzione dell'acidità di stomaco e la regolazione del sonno. Tuttavia, anche l’istamina svolge un ruolo importante nelle reazioni allergiche.

Una reazione allergica è una reazione di ipersensibilità del sistema immunitario. Al contatto con un agente allergico innocuo (allergeni come polline, polvere domestica o peli di animali) il corpo reagisce con un rilascio eccessivo di istamina per combattere l'allergene apparentemente pericoloso.

Se l'istamina si lega successivamente al suo recettore, si verificano i sintomi tipici di un'allergia, come un aumento del flusso sanguigno nei tessuti (arrossamento e gonfiore), prurito, lacrimazione e persino crampi ai muscoli delle vie respiratorie (broncospasmo).

Bloccando il recettore dell'istamina, la cetirizina previene gli effetti dell'istamina e allevia così i sintomi di una reazione allergica.

Assorbimento, degradazione ed escrezione

Il principio attivo viene escreto principalmente attraverso i reni. Per questo motivo il dosaggio deve essere ridotto nelle persone con insufficienza renale (insufficienza renale).

Quando viene utilizzata la cetirizina?

Le aree di applicazione (indicazioni) dell'antistaminico sono

  • Sollievo dai sintomi dell'orticaria cronica (orticaria)
  • Sollievo dai sintomi degli occhi (congiuntivite allergica) e del naso (raffreddore da fieno)

Come si usa la cetirizina

La cetirizina viene comunemente assunta sotto forma di compresse. Tuttavia, sono disponibili anche gocce di cetirizina e succo di cetirizina. La dose di cetirizina è solitamente di dieci milligrammi al giorno, inferiore per i bambini e le persone con problemi renali.

Di solito viene assunto una volta al giorno secondo le indicazioni del medico. Il cibo rallenta la velocità di assorbimento (e quindi l'inizio dell'azione), ma non la quantità di principio attivo assorbito.

Quali sono gli effetti collaterali della cetirizina?

In generale il principio attivo è ben tollerato. Spesso (vale a dire nell’XNUMX-XNUMX% dei pazienti) la cetirizina provoca stanchezza, sedazione e disturbi gastrointestinali (a dosi più elevate).

Meno dell'XNUMX% delle persone trattate sviluppa come effetti collaterali mal di testa, vertigini, insonnia, aggressività o secchezza delle fauci.

Cosa devo tenere a mente quando prendo Cetirizina?

Controindicazioni

La cetirizina non deve essere utilizzata nei seguenti casi

  • ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli altri componenti del medicinale
  • grave disfunzione renale
  • bambini sotto i due anni di età

Interazioni

Ad oggi non sono note interazioni con altri medicinali.

La cetirizina sopprime la reazione della pelle ai test allergici. Pertanto, il farmaco deve essere sospeso tre giorni prima di tale test per non falsificare il risultato.

Gli esperti raccomandano di evitare l'alcol durante il trattamento con antistaminici come la cetirizina.

Capacità di guidare e utilizzare macchinari

A differenza di molti altri antistaminici, la cetirizina ha solo un lieve effetto sedativo. Tuttavia è necessaria cautela quando si guida un veicolo a motore e si utilizzano macchinari. I pazienti devono essere consapevoli della reazione individuale del proprio corpo al principio attivo (stanchezza, vertigini, ecc.).

Limite di età

Si sconsiglia l'uso nei bambini di età inferiore ai due anni.

Gravidanza e allattamento

La cetirizina può essere utilizzata durante l'allattamento dopo aver consultato il medico. Tuttavia non sono disponibili dati sul passaggio del principio attivo nel latte materno nell’uomo. In linea di principio, l’uso a lungo termine di antistaminici potrebbe causare irrequietezza, sedazione e altri sintomi nei bambini allattati al seno. Nel caso specifico della cetirizina, tuttavia, ciò è piuttosto improbabile. Secondo gli esperti il ​​principio attivo può quindi essere assunto durante l'allattamento senza la necessità di interrompere l'allattamento.

Come ottenere farmaci con cetirizina

I medicinali contenenti cetirizina sono disponibili da banco nelle farmacie di Germania, Austria e Svizzera.

Da quanto tempo è nota la cetirizina?

La cetirizina non è conosciuta da molto tempo. Dopo aver assunto un antistaminico di prima generazione, la cetirizina è stata trovata come prodotto di conversione nel corpo delle persone colpite. Gli studi clinici hanno poi dimostrato che la nuova sostanza aveva un effetto comparabile con minori effetti collaterali.

Il principio attivo è quindi meglio tollerato rispetto ai preparati più vecchi e ne ha ampiamente sostituito l'uso come farmaco per le reazioni allergiche.