BNP e NT-proBNP

Cos'è il BNP?

Il BNP è un ormone e svolge un ruolo importante nella regolazione dell'equilibrio salino e della pressione sanguigna. Il BNP o il suo precursore è prodotto principalmente dalle cellule muscolari nei ventricoli del cuore. Inoltre, anche le ghiandole surrenali e il cervello producono BNP, ma solo in piccole quantità.

L'abbreviazione BNP sta per “Brain Natriuretic Peptide”. La parola inglese per cervello si riferisce al fatto che gli scienziati scoprirono per la prima volta la proteina ormonalmente attiva nel cervello dei maiali. “Natriuretico” significa che il BNP aumenta l’escrezione di sodio nelle urine.

Il BNP è ora conosciuto anche con il nome più appropriato di “peptide natriuretico di tipo B”.

Di NT-proBNP

Come lo stesso BNP, questo è adatto per valutare l'insufficienza cardiaca (insufficienza cardiaca). In effetti, i medici di solito preferiscono NT-proBNP perché presenta vantaggi pratici: è più stabile e quindi rimane nel sangue più a lungo del BNP attivo. Ciò rende NT-proBNP più facile da rilevare. Tuttavia, dipende più dall’età e dalla funzionalità renale rispetto al BNP.

Il valore BNP e il valore NT-proBNP non sono direttamente confrontabili! Infatti, alcuni fattori influenzano più il NT-proBNP che il BNP. Questo vale, ad esempio, per l'insufficienza renale.

Peptidi natriuretici

Esistono altri peptidi natriuretici (peptide = piccola proteina) oltre al BNP. L'ANP (peptide natriuretico atriale) è particolarmente importante. Come il BNP, è prodotto principalmente dalle cellule del muscolo cardiaco e inizialmente sotto forma di precursore. Ed è anche coinvolto nella regolazione dell'equilibrio salino.

Quando determinare BNP e NT-proBNP?

  • Insufficienza cardiaca: BNP e NT-proBNP aiutano a diagnosticare o escludere l'insufficienza cardiaca, a monitorare il decorso e la terapia della malattia e a valutare la prognosi.
  • Dolore toracico più mancanza di respiro: qui BNP e NT-proBNP (e altri parametri) forniscono indizi per capire se la causa risiede nel cuore o nei polmoni (valori misurati normali = piuttosto nessuna causa correlata al cuore).
  • Angina pectoris e infarto del miocardio: i medici utilizzano i valori misurati di BNP e NT-proBNP, tra gli altri, per valutare la prognosi nell'angina pectoris, nell'infarto miocardico acuto e dopo un infarto del miocardio.
  • Valutazione del rischio di insufficienza cardiaca: nei pazienti a rischio di malattie cardiovascolari (ad es. diabete), la misurazione del BNP o NT-proBNP aiuta a rilevare il calo della gittata cardiaca in una fase precoce.
  • Embolia polmonare: può provocare insufficienza cardiaca destra. Parametri come BNP o NT-proBNP consentono di valutare meglio il rischio di tale complicanza e la prognosi.
  • farmaci potenzialmente dannosi per il cuore: la misurazione del BNP o NT-proBNP viene utilizzata per monitorare la terapia. I farmaci potenzialmente dannosi per il cuore includono le antracicline e il trastuzumab (utilizzato nella terapia del cancro).

BNP e NT-proBNP: valori normali

Un BNP inferiore a 35 pg/ml e un NT-proBNP inferiore a 125 pg/ml sono generalmente considerati normali nel senso di: Molto probabilmente non è presente insufficienza cardiaca.

I medici sospettano un’insufficienza cardiaca se un paziente mostra i sintomi tipici di mancanza di respiro (dispnea), affaticamento e ritenzione idrica (edema), ad esempio alle gambe. Se questi sintomi si manifestano in un breve periodo di tempo, la causa potrebbe essere un’insufficienza cardiaca acuta. Un medico può valutare se questo è effettivamente il caso misurando BNP e/o NT-proBNP:

Valori misurati

Significato

BNP < 100 pg/ml oppure

NT-proBNP < 300 pg/ml

insufficienza cardiaca acuta molto improbabile

BNP ≥ 100 pg/ml oppure

NT-proBNP ≥ 300 pg/ml

Probabile insufficienza cardiaca acuta

Valori misurati

Significato

BNP < 35 pg/ml oppure

NT-proBNP < 125 pg/ml

insufficienza cardiaca cronica molto improbabile

BNP ≥ 35 pg/ml oppure

NT-proBNP ≥ 125 pg/ml

Possibile insufficienza cardiaca cronica

L’insufficienza cardiaca non può essere diagnosticata solo sulla base delle letture del BNP/NT-proBNP! A tal fine sono necessari ulteriori esami (soprattutto un'ecografia cardiaca). I valori sopra indicati sono anche valori guida secondo la Società Europea di Cardiologia. Diversi fattori (ad es. il sesso) influenzano i valori limite per il rispettivo paziente (vedi sotto).

Nell'interpretare i valori misurati i medici devono tenere conto del fatto che, oltre all'indebolimento del muscolo cardiaco, anche molti altri fattori influenzano i livelli ematici di BNP e NT-proBNP. Ad esempio, i valori standard BNP e NT-proBNP dipendono, tra l'altro, dall'età e dal sesso del paziente: aumentano con gli anni di vita e sono generalmente più elevati nelle donne che negli uomini.

La tabella seguente fornisce un orientamento ai valori standard di NT-proBNP (valori normali) in pg/ml:

Età

la donna

maschio

fino a giorni 2

321 – 11.987 pg/ml

3 a 11 giorni

263 – 5.918 pg/ml

12 giorni a 12 mesi

37 – 646 pg/ml

1 a 3 anni

< 320 pg/ml

4 a 6 anni

< 190 pg/ml

7 a 9 anni

< 145 pg/ml

10 anni

< 112 pg/ml

11 anni

< 317 pg/ml

12 anni

< 186 pg/ml

13 anni

< 370 pg/ml

14 anni

< 363 pg/ml

15 anni

< 217 pg/ml

16 anni

< 206 pg/ml

17 anni

< 135 pg/ml

18 a 44 anni

< 130 pg/ml

< 86 pg/ml

45 a 54 anni

< 249 pg/ml

< 121 pg/ml

55 a 64 anni

< 287 pg/ml

< 210 pg/ml

65 a 74 anni

< 301 pg/ml

< 376 pg/ml

da 75 anni

< 738 pg/ml

< 486 pg/ml

Il valore misurato per BNP e NT-proBNP può anche essere espresso in nanogrammi per litro (ng/l) anziché in picogrammi per millilitro (pg/ml). I valori corrispondono tra loro, cioè 1 ng/l = 1 pg/ml.

Gravità e prognosi nello scompenso cardiaco

Questi valori di laboratorio sono utili anche per valutare la prognosi di un paziente. Se NT-proBNP diminuisce nel tempo nei pazienti con insufficienza cardiaca, ciò indica una diminuzione del rischio di complicanze cardiovascolari.

Quando sono elevati BNP e NT-proBNP?

Quando il BNP e l’NT-proBNP aumentano nel sangue, in molti casi ciò è dovuto ad insufficienza cardiaca. Uno sguardo al rilascio e all’azione dell’ormone spiega perché:

Rilasciare quando la pressione aumenta

Quando la pressione nel cuore aumenta, le cellule del muscolo cardiaco rilasciano gli ormoni natriuretici BNP e ANP (ciascuno come precursore, che poi dà origine agli ormoni attivi). Entrambi gli ormoni fanno sì che i reni espellono più sodio e acqua (effetto natriuretico e diuretico). Ciò riduce il volume del sangue – la pressione sanguigna diminuisce, il che dà sollievo al cuore.

Aumento della pressione nel cuore debole

L'aumento della pressione nel cuore può avere varie cause. A volte la causa è una quantità particolarmente elevata di sangue nel sangue o una pressione sanguigna molto alta. Tuttavia, la pressione nel cuore aumenta anche quando il cuore è debole:

La forza di un muscolo cardiaco indebolito non è sufficiente per pompare il sangue in modo efficiente attraverso il corpo. Di conseguenza, si ripercuote nel cuore. Ciò fa sì che la pressione aumenti, dopodiché le cellule del muscolo cardiaco rilasciano BNP e ANP.

Altre cause di letture elevate

Oltre all’insufficienza cardiaca, anche altri fattori possono aumentare il BNP e l’NT-proBNP. Ecco un elenco di altre cause importanti:

  • altre malattie cardiache come difetti valvolari, fibrillazione atriale, ispessimento del muscolo cardiaco (dovuto a malattia o in atleti competitivi)
  • Debolezza renale (insufficienza renale)
  • Alta pressione sanguigna (ipertensione)
  • Alta pressione nei polmoni (ipertensione polmonare)
  • Diabete
  • Colpo
  • “Avvelenamento del sangue” (sepsi)
  • Ipertiroidismo (ghiandola tiroidea iperattiva)
  • Assunzione di beta-bloccanti (ad esempio per insufficienza cardiaca, pressione alta)

Inoltre, lo stress fisico poco prima o durante il prelievo del campione di sangue può essere un motivo per cui il valore BNP/NT-proBNP è troppo alto. Tuttavia, questo aumento è solo a breve termine.

Quando viene ridotto il BNP o NT-proBNP?

BNP e NT-proBNP non possono essere troppo bassi (non esiste un limite inferiore). Tuttavia, alcuni fattori possono far sì che le letture siano inferiori al normale.

Questo è il caso, ad esempio, se si è molto sovrappeso (obesità) – così come durante la terapia con ACE inibitori e diuretici. I medici prescrivono entrambi i gruppi di principi attivi, tra le altre cose, in caso di insufficienza cardiaca cronica e ipertensione.

Nei pazienti che assumono ARNI, il valore NT-proBNP è adatto per monitorare i progressi, ma non il valore BNP, perché questo aumenta a causa del farmaco. L’ARNI attualmente disponibile è sacubitril/valsartan.

Valore BNP/NT-proBNP troppo alto: cosa fare?

Se l'insufficienza cardiaca è una possibile o probabile spiegazione dell'aumento del BNP e/o dell'NT-proBNP, il medico eseguirà ulteriori test. Sono necessari per confermare il sospetto di insufficienza cardiaca. Particolarmente importante è l’esame ecografico del cuore (ecocardiografia). Se viene stabilita la diagnosi di insufficienza cardiaca, il medico avvia la terapia appropriata.

Anche altre cause patologiche di aumento del BNP o dell’NT-proBNP (ad esempio, insufficienza renale) devono essere trattate adeguatamente non appena la diagnosi viene confermata.

Inoltre, chiedi al tuo medico cosa puoi fare per aiutare la tua salute se hai livelli elevati di BNP/NT-proBNP.