Amoxicillina: effetti, applicazione, effetti collaterali

Come funziona l'amoxicillina

L'amoxicillina è un antibiotico della classe delle aminopenicilline e ha un effetto battericida:

L'amoxicillina è ben assorbita se assunta per via orale ed è stabile all'acido gastrico.

Quando viene utilizzata l'amoxicillina?

L'amoxicillina viene utilizzata per le infezioni causate da batteri sensibili all'antibiotico. Tra gli altri, viene utilizzato per:

  • Infezioni del tratto urinario
  • Infezioni del tratto respiratorio superiore (ad es. sinusite, otite media, bronchite)
  • @ infezioni delle vie biliari
  • @ infezioni della pelle

Come viene utilizzata l'amoxicillina

L'amoxicillina viene solitamente assunta tre volte al giorno (cioè con un ritmo di otto ore), ma a volte solo due volte al giorno. Il ritmo di assunzione deve essere rispettato rigorosamente per ostacolare in modo ottimale la crescita dei batteri.

Se possibile, l'antibiotico dovrebbe essere assunto all'inizio del pasto, perché in questo modo è meglio tollerato. Il dosaggio esatto dipende dal tipo e dalla gravità dell’infezione.

Per evitare che i batteri diventino resistenti all'antibiotico, i pazienti devono sempre attenersi esattamente alla quantità, alla dose e alla durata di utilizzo prescritte dal proprio medico. Soprattutto la terapia non deve essere interrotta prematuramente senza autorizzazione, anche se i sintomi sono già migliorati.

Quali sono gli effetti collaterali dell'amoxicillina?

Come effetto collaterale indesiderato tipico e frequente, l'antibiotico può portare a problemi digestivi (come dolori addominali, flatulenza, diarrea, perdita di appetito), poiché sconvolge la normale flora intestinale. Di conseguenza, i funghi possono diffondersi sempre più anche nell'intestino, poiché non vengono più tenuti sotto controllo dalla flora intestinale ormai disturbata.

Con l'amoxicillina non sono da aspettarsi effetti collaterali tossici in caso di sovradosaggio accidentale, poiché ha un ampio spettro terapeutico, cioè diventa pericolosa solo a dosi estremamente elevate.

In alcuni casi di malattia, l'antibiotico viene iniettato nello spazio del liquido cerebrospinale (CSF) (sistema di cavità nel cervello e attorno al midollo spinale, riempito di liquido cerebrospinale = CSF). Questa cosiddetta applicazione intratecale può causare problemi neurologici.

Controindicazioni

L'amixicillina non deve essere utilizzata in caso di ipersensibilità al principio attivo o di allergia nota alla penicillina.

Interazioni

Il consumo di latte è possibile senza problemi durante l'assunzione di amoxicillina a differenza di altri antibiotici (tetracicline e fluorochinoloni).

L'assunzione simultanea di allopurinolo (farmaci per la gotta) può aumentare il rischio di effetti collaterali sulla pelle.

Limite di età

Nelle infezioni gravi, l’amoxicillina può essere somministrata indipendentemente dall’età. Il dosaggio viene quindi selezionato individualmente in base al peso corporeo e all'età.

Gravidanza e allattamento

Non c’è evidenza di un aumento del rischio di malformazioni dovuto all’amoxicillina. È quindi uno degli antibiotici di scelta in gravidanza.

Come ottenere farmaci con amoxicillina

L'antibiotico amoxicillina necessita di prescrizione medica in Germania, Austria e Svizzera. Puoi acquistarlo su prescrizione in farmacia.

Da quando è conosciuta l'amoxicillina?

Fleming da allora in poi chiamò questo agente di difesa penicillina e il fungo Penicillium notatum. L'amoxicillina è un derivato della penicillina. Entrò sul mercato nel 1972, fu omologato in Svizzera nel 1977 e in Germania nel 1981.