Ecografia addominale (ecografia dell'addome): ragioni e processo

Quali organi vengono esaminati durante l'ecografia addominale?

Durante un'ecografia addominale, il medico valuta le dimensioni, la struttura e la posizione dei seguenti organi e vasi addominali:

  • Fegato compresi i grandi vasi epatici
  • Cistifellea e dotti biliari
  • milza
  • Rene destro e sinistro
  • Pancreas (pancreas)
  • prostata
  • linfonodi
  • Aorta, vena cava grande e vene femorali
  • Vescica urinaria (quando piena)
  • Utero (utero)
  • Intestino (è possibile solo una valutazione limitata)

Il medico può anche utilizzare l'ecografia addominale per rilevare la presenza di liquidi liberi nella cavità addominale, ad esempio un versamento infiammatorio o sangue.

Come devo prepararmi per l'ecografia addominale?

Non sono previste particolari misure di preparazione per i consueti esami ecografici addominali. Non è necessario digiunare, ma è consigliabile evitare pasti abbondanti o bevande gassate: altrimenti l'intestino sarà troppo pieno di gas e si sovrapporrà agli altri organi. Se l'ecografia addominale viene eseguita in uno studio, è meglio indossare abiti larghi in modo da poter esporre facilmente l'addome (inclusa la parte inferiore dell'addome).

Come funziona l'ecografia addominale?

Poiché il fegato e la milza sono parzialmente coperti dalle costole, il medico chiede al paziente di fare un respiro profondo e trattenere un po' il respiro in modo che gli organi vengano spinti verso il basso attraverso il diaframma. Se l'ecografia addominale rivela qualcosa di anomalo, come un tumore o un cambiamento nella struttura dei tessuti, il medico organizzerà ulteriori esami.